Sistema di accoglienza: il grande fallimento del Partito Democratico

O cambiamo questo sistema di accoglienza dalle fondamenta o continuiamo, come ha fatto il PD, a fare il gioco di imprenditori senza scrupoli, quelli politici e quelli che infestano il sistema d'accoglienza

[vc_row][vc_column][vc_column_text]In que­ste ore stia­mo seguen­do mol­to da vici­no quel che sta suc­ce­den­do alle per­so­ne che han­no abban­do­na­to, per­ché stre­ma­te dal­le con­di­zio­ni inu­ma­ne di acco­glien­za, il cen­tro di Cona. Ragaz­ze e ragaz­zi che sono lì con loro ci aggior­na­no sul­l’e­vol­ver­si del­la situa­zio­ne e Andrea Mae­stri è sta­to a Cona oggi.

Se in que­sto momen­to cer­ca­te “Min­ni­ti” su Goo­gle tro­ve­re­te sue dichia­ra­zio­ni sul rischio che ci sia­no forei­gn fighters tra i migran­ti (rischio rea­le, che si com­bat­te con l’in­tel­li­gen­ce e non a col­pi di comu­ni­ca­ti stam­pa) e che è sta­to insie­me a Mat­teo Ren­zi su quel­la pagliac­cia­ta che è il tre­no del PD.

Nel frat­tem­po, tra Pado­va e Mestre, deci­ne di per­so­ne non san­no dove pas­se­ran­no la not­te, cen­ti­na­ia dor­mi­ran­no anco­ra ammas­sa­te in ten­do­ni. Set­ti­ma­na scor­sa era Gori­zia. Nel­le set­ti­ma­ne pre­ce­den­ti Ven­ti­mi­glia. E Fog­gia. E gli imman­ca­bi­li Cara di Cro­to­ne e Mineo. E via all’infinito.

La pri­ma veri­tà è che il siste­ma di acco­glien­za ita­lia­no cor­re su due bina­ri paral­le­li, il bina­rio del­l’ac­co­glien­za dif­fu­sa e fat­ta bene, e il bina­rio in lar­ga par­te mar­cio del­l’ac­co­glien­za in emer­gen­za che copre l’80% cir­ca dei posti.

La secon­da veri­tà è che il Par­ti­to Demo­cra­ti­co ha del­le respon­sa­bi­li­tà enor­mi: duran­te i gover­ni del PD è let­te­ral­men­te esplo­so il nume­ro dei posti del siste­ma emer­gen­zia­le, sen­za che si pro­ce­des­se a una chiu­su­ra dei cen­tri più gran­di e pro­ble­ma­ti­ci. Nei bagni di Cona è mor­ta per una trom­bo­si pol­mo­na­re San­dri­ne Bakayo­ko, una ragaz­za del­la Costa d’Avorio. Ave­va 25 anni. Era il 2 gen­na­io 2017: sape­te dove si tro­va­va Min­ni­ti in quei gior­ni? In Tuni­sia, per una visi­ta sul­la «col­la­bo­ra­zio­ne nel­la lot­ta al ter­ro­ri­smo e all’im­mi­gra­zio­ne clan­de­sti­na». Nul­la è cam­bia­to, in tut­ti i sen­si. (Già nel giu­gno 2016 Lascia­te­CIEn­tra­re denun­cia­va le con­di­zio­ni di Cona).

Ter­za veri­tà: le respon­sa­bi­li­tà del Par­ti­to Demo­cra­ti­co sono anche loca­li, se è vero (come è vero), che sola­men­te 582 comu­ni (più 19 Pro­vin­ce, 17 Unio­ni di Comu­ni, 5 Comu­ni­tà Mon­ta­ne e 41 altri enti) su cir­ca 8mila fan­no par­te del­la rete Sprar, quel­la del­l’ac­co­glien­za dif­fu­sa e fat­ta bene. Il PD, diret­ta­men­te o con liste civi­che, ammi­ni­stra miglia­ia di comu­ni.

Quar­ta veri­tà: gli sbar­chi sono dimi­nui­ti (al prez­zo che ben cono­scia­mo), eppu­re il siste­ma di acco­glien­za non è muta­to. Si è solo ten­ta­ta un’o­pe­ra­zio­ne di fac­cia­ta con pro­to­col­li mol­to comu­ni­ca­ti­vi ma poco uti­li, un’o­pe­ra­zio­ne che quin­di non è inter­ve­nu­ta alla radi­ce del­la que­stio­ne. Tut­t’al­tro.

Quin­to: il mini­ste­ro ha eli­mi­na­to dal suo sito dati che garan­ti­va­no un mini­mo di tra­spa­ren­za sul siste­ma di acco­glien­za, che per­met­te­va­no di cono­sce­re il tota­le dei posti a dispo­si­zio­ne e la ripar­ti­zio­ne tra Sprar e posti straordinari.

Sesto: o cam­bia­mo que­sto siste­ma di acco­glien­za dal­le fon­da­men­ta — in pri­mo luo­go per ragio­ni che han­no a che fare con i dirit­ti uma­ni, per­ché è una ver­go­gna — o con­ti­nuia­mo, come ha fat­to il Par­ti­to Demo­cra­ti­co (pri­ma con Alfa­no, ora con Min­ni­ti), a fare il gio­co di impren­di­to­ri sen­za scru­po­li, quel­li poli­ti­ci e quel­li che infe­sta­no il siste­ma d’accoglienza.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

Ultimi articoli

Il Clima entri nelle decisioni della Politica e la Politica si comporti in maniera coscienziosa, non guardando i sondaggi e pensando al prossimo appuntamento elettorale, ma guardi al futuro, alle generazioni future e a chi verrà dopo di loro.
Se scompaiono gli squali, l’Oceano muore. Quello stesso Oceano che produce il 50% dell’ossigeno che respiriamo, e assorbe il 25% dell’anidride carbonica che emettiamo. Se muore l’Oceano, moriamo noi.  Non ci resta, dunque, che salvare gli squali. 
500.000 firme per togliere risorse e giro d’affari alle mafie, per garantire la qualità e la sicurezza di cosa viene venduto e consumato, per mettere la parola fine a una criminalizzazione e a un proibizionismo che non hanno portato a nessun risultato. La cannabis non è una questione secondaria o risibile, ma un tema serio che riguarda milioni di italiani.