pisapia

#

17 Lug: Lettera alla sinistra

Partiamo dalle grandi questioni politiche. Discutiamone tra noi e poi usciamone con un percorso che coinvolga le persone, senza soluzione di continuità tra una sigla e l’altra, senza narcisismi, senza presunzione.
#

18 Feb: «Tutto molto interessante»

Ci sono gli scissionisti, i pontieri, i mediatori, Orlando che vuole la conferenza programmatica, Barca che apprezza, i giovani turchi che si dividono, i vecchi ottomani che si riuniscono, Orfini che regge, Renzi che accelera, Delrio che frena, Franceschini che si tiene, le telefonate, i fuori onda, i capilista, eccetera, eccetera, eccetera. Insomma, «tutto molto interessante», per dirla con una hit dance del momento.

  •  
  •  
  •  
  •  
#

30 Gen: Il tutto e il nulla

Se tutto è calcolo fin dall’inizio, e si trascurano le questioni di fondo, la sostanza delle proposte, le promesse mancate, il calcolo si rovescia immediatamente. È successo in Francia: Valls, una delle camicie bianche della kermesse renziana di qualche tempo fa, ha perso, benché si presentasse come quello più in grado di vincere, di parlare al centro, di tenere quella ragionevole ambiguità che consente di fare all’appello ai voti utili. Solo che non sono utili, e lo hanno già dimostrato negli anni di governo delle camicie bianche. E rischiano di non esserci nemmeno i voti.

  •  
  •  
  •  
  •  
#

07 Dic: Tutta colpa di Pisapia (e di chi gli dà retta)

Telefonato sin dall’anno scorso è arrivato puntuale il soccorso arancio di Pisapia a Renzi, oggi, a mezzo stampa, con l’annuncio di voler costruire un campo progressista che abbia come mission quella di allearsi strutturalmente col Pd.

  • 41
  •  
  •  
  •  
#

29 Set: Il partito del “nì”

I professionisti del non prendere posizione ciondolano aspettando di vedere la piega che prenderà il Paese: lucrano sul tempo e sulle energie (degli altri) spacciando l’esitazione per saggezza. Intervengono ampollosi riuscendo a non dire nulla mentre si scrollano la responsabilità di stare in campo.

  •  
  •  
  •  
  •  
#

28 Mag: Basilio Rizzo: «Pisapia scappa dal referendum»

Basilio Rizzo, candidato sindaco di Milani in Comune, va all’attacco del sindaco uscente, il quale – si legge in una nota del candidato – «ha evitato di esprimersi sul referendum costituzionale di ottobre, trincerandosi dietro il bisogno di riflettere, di studiare, di approfondire. Il tatticismo elettorale deve avere dei limiti – continua Basilio Rizzo -: appare poco credibile che un giurista e un politico così titolato non abbia un giudizio da esprimere e si allinei al non dire di Parisi, candidato berlusconiano del Centro destra».

  •  
  •  
  •  
  •