Trivellazioni entro le 12 miglia marine? Ora si può di nuovo

Dall'altro ieri si potrà modificare il programma di sviluppo e si potranno recuperare le riserve esistenti, e cioè costruire nuovi pozzi e nuove piattaforme: quindi, nuove trivellazioni entro le aree ricadenti entro le 12 miglia marine, già date in concessione, saranno ora possibili.

È stato pubblicato l’altro ieri in gazzetta ufficiale un decreto ministeriale che consente, di fatto, nuove trivellazioni entro le 12 miglia marine. La legge, in realtà, prevede che entro le 12 miglia marine sia possibile solo continuare a estrarre con i pozzi esistenti e portare a termine il programma di sviluppo previsto al momento del rilascio della concessione: nuovi pozzi e nuove piattaforme potrebbero esserci solo se già previsti dal programma di sviluppo originariamente presentato. Questo aveva stabilito anche il Consiglio di Stato nel 2011. E questa è l’unica possibile interpretazione ammessa, nonostante l’esito negativo del referendum del 17 aprile 2016. Dall’altro ieri, invece, si potrà modificare il programma di sviluppo e si potranno recuperare le riserve esistenti, e cioè costruire nuovi pozzi e nuove piattaforme: quindi, nuove trivellazioni entro le aree ricadenti entro le 12 miglia marine, già date in concessione, saranno ora possibili.

Enzo Di Salvatore

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati