Politica

millennialssocialism 1024x535

06 Dic: La questione

Le persone si sentono lontane dai luoghi delle decisioni, non rappresentate da una politica che appare prestare nome ad altri ben influenti soggetti decisionali. E qui la questione costituzionale si interseca con la questione politica ed economica. In una parola, la questione diventa democratica.

  •  
  •  
  •  
  •  
iva assorbenti possibile

05 Dic: Non bastava un sì. E non basta un no. Si riparte.

Ripartiamo subito, dal no al noi, per passare dalla difesa della Costituzione alla crescita di una comunità che è viva e che si è cementata in mesi di campagna serratissima. Ripartiamo dall’impegno di seminare un progetto che, nonostante in molti si siano impegnati (e lo faranno ancora) a banalizzare, sta tutto nelle politiche dei nostri comitati, negli studi dei nostri scritti, nelle proposte dei nostri parlamentari e in tutto quello che c’è da fare e che faremo.

  • 25
  •  
  •  
  •  
destra sinistra 1440x580

03 Dic: Magia editoriale di Repubblica: fa sparire la sinistra e se ne lamenta

Indispensabile lamentarsi della mancanza di sinistra, del resto: se a qualcuno dei loro affezionati lettori spuntasse la voglia di farsi un giro nel Paese reale (dove a sinistra ci si è consumate le suole a attraversare il Paese “nel merito” come piace a loro) uscendo dall’Italia “secondo Renzi, Repubblica e Calabresi” finirebbero per abbonarsi a Novella 7000 piuttosto che leggere il bollettino di governo.

  •  
  •  
  •  
  •  
3521387399_136b3e1d5a

31 Mag: Un Paese difficile da scalare per la mafia

Nei prossimi mesi il nostro tour RiCostituente cercherà di affrontare anche il tema mafie. Mica solo per il NO ma soprattutto per il SÌ ad una politica iperpolitica, un’antimafia iperattiva e soprattutto un Paese con più politici possibili al di là dell’idea renziana.

  •  
  •  
  •  
  •  
matteo renzi pierluigi bersani pippo civati partito democratico 4

20 Mag: Una cosa sbagliatissima ma almeno sincera

Gianni Cuperlo dice che il referendum non è solo un plebiscito su Renzi ma è addirittura il congresso del Pd. Che dopo nel Pd se vincono i sì ci sarà solo Renzi. Una posizione talmente sbagliata che – nel tempo paradossale e devastato in cui viviamo – è corretta nell’analisi.

  •  
  •  
  •  
  •  
12037782_938941979498937_1627256151_o

06 Mag: Un anno, e ancora

Era il 6 maggio dell’anno scorso quando Pippo Civati, salutando, lasciò il Pd. Non fu una scissione di corrente organizzata, semplicemente perché non lo era, ma l’inizio di un percorso in cui molti si sono ritrovati a condividere un impegno che, da lì a poco, sarebbe diventato Possibile, il nuovo soggetto politico che abbiamo iniziato e stiamo continuando a costruire.

  •  
  •  
  •  
  •