Salvini nasconde il razzismo sotto al tappeto

Prendersela con gli ultimi è sempre molto facile. Prendersela con gli ultimi che allo stesso tempo sono ritenuti responsabili di tutti i più odiosi reati è ancora più facile. Farlo dall’alto di 1,7 milioni di “like” della propria pagina Facebook può sembrare uno scherzo. Ma uno scherzo non è.

A seguito dei fatti di Follonica di venerdì scorso, 24 febbraio, che hanno visto due donne rom sorprese a frugare tra i prodotti fallati della Lidl rinchiuse e sequestrate all’interno di un gabbiotto da due sorridenti addetti del supermercato, Matteo Salvini ha offerto sostegno ai due sorridenti addetti, utilizzando parole d’odio nei confronti delle due donne:

Io sto con i LAVORATORI (li contatterò già oggi per offrire loro tutto il nostro sostegno, anche legale) e non con le ROM “FRUGATRICI”.
Ma quanto urla questa disgraziata???
#ruspa e CONDIVIDI!

La «disgraziata». E «quanto urla», si chiede, perché nel meraviglioso mondo violento di Matteo Salvini delle persone rinchiuse con la forza e arbitrariamente non dovrebbero essere spaventate.

L’immancabile «ruspa», per fare pulizia di persone, spostare con la forza, prevaricare, passare sopra, schiacciare. Che altro fa, una ruspa?

E «CONDIVIDI», scritto in maiuscolo, mi raccomando. Che la cattiveria, come la felicità, è reale solo se condivisa.

A seguito di questo evidente incitamento all’odio razziale, il deputato di Possibile e avvocato immigrazionista Andrea Maestri ha fatto un esposto contro Salvini per apologia di reato e incitamento all’odio razziale. Salvini ha risposto scatenando le truppe, attraverso questo post, con tanto di fotografia di Maestri:

ROBA DA MATTI!
Signore e signori, ecco a voi il deputato sinistro Andrea Maestri.
Ha presentato un esposto contro di me al Tribunale di Ravenna per aver offerto sostegno ai lavoratori della LIDL che avevano colto sul fatto le signore “frugatrici”, scrivendo che “il signor Salvini Matteo ha fatto pubblica apologia di un reato e ha istigato all’ODIO RAZZIALE”, citando anche la “persecuzione dei rom perpetrata dal regime NAZISTA”!
Ma questo da che pianeta viene???

Peccato che, nel frattempo, Matteo Salvini cercasse maldestramente di cambiare le carte in tavola, modificando la didascalia del video (quella della «disgraziata», della rom «frugatrice» per cui si invoca la «ruspa») passando a una placida cronaca dei fatti:

Follonica, ecco il video delle nomadi beccate a frugare nell’angolo dei prodotti fallati della Lidl.

Peccato che la cronologia di Facebook conservi le modifiche dei post.

Chi ha il coraggio delle proprie azioni, chi sta dalla parte della legge e dell’umanità non modifica le proprie parole. Non invita alla violenza, non scappa dalle proprie responsabilità, ma utilizza le armi del diritto e del dialogo.

Per questo stiamo al fianco di Andrea Maestri.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati