Egitto, Civati: Al Sisi libera detenuti, governo intervenga per Zaki

“Il governo italiano ha l’occasione di farsi sentire con al Sisi, non solo per vendergli le armi. Il presidente egiziano ha annunciato la liberazione di oltre 500 detenuti per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Il presidente del Consiglio Conte e il ministro degli Esteri Di Maio chiedano immediatamente la scarcerazione di Patrick Zaki. Da mesi lo studente è prigioniero senza che ci sia una motivazione. Peraltro, essendo un ragazzo con problemi di asma, la sua scarcerazione è necessaria anche per ragioni di salute”. Lo dichiara Giuseppe Civati, fondatore di Possibile.

“Nei giorni scorsi – aggiunge Civati – Conte ha garantito l’impegno per arrivare alla verità sull’omicidio di Giulio Regeni. Ora si sforzi, con i fatti e non con gli annunci, per la liberazione di Patrick. È una priorità reale, molto più della presunta realpolitik che porta l’Italia a rifornire di armi l’Egitto”.

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!