Diciotti, Civati-Maestri: Salvini farnetica in delirio onnipotenza, sistema ha anticorpi

#

“La richiesta di autorizzazione a procedere per Salvini sul caso Diciotti e il pronunciamento del Consiglio di Stato sull’accoglienza praticata da don Biancalani a Vicofaro sono due ottime notizie: confermano che il sistema ha gli adeguati anticorpi contro gli abusi commessi da chiunque. Senza distinzione del ruolo occupato.

Certo, siamo solo all’inizio di un percorso, ma è importante che il ministro dell’Interno abbia un freno all’interno di un sistema democratico. E le farneticazioni di Salvini, dopo aver appreso la notizia, ribadiscono che lui non accetta alcuna regola, precipitando in un pericoloso delirio di onnipotenza: non ha fermato gli sbarchi, ha solo fatto propaganda su poche persone in fuga”. Lo dichiarano Giuseppe Civati, fondatore di Possibile, e Andrea Maestri della segreteria nazionale di Possibile, commentando i casi della Diciotti e la battaglia di don Biancalani, che ha visto il Consiglio di Stato dalla sua parte con il respingimento del ricorso presentato dal Viminale.

“Al percorso giudiziario – aggiungono Civati e Maestri – va poi aggiunto un costante impegno per contrastare sul piano politico le malefatte di questo governo. Con Salvini in testa, ma seguito dai vari Di Maio, Conte e Toninelli. Il rispetto dei diritti umani è ineludibile: si tratta di principi sanciti dalla Costituzione e delle Convenzioni internazionali. E ci batteremo affinché l’attuale deriva sia fermata”.

  • 78
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati