Cas dopo Cas: un’indagine a tutto campo sull’accoglienza che guarda solo e soltanto ai soldi

Ci impegniamo a contrastare chi ha fatto di questa partita, così delicata e critica, un'occasione per fare soldi, soldi, soldi.
#

Dopo avere ascoltato i ragazzi ospitati dal Cas di Roccasecca, provincia di Frosinone, e aver preso appunti simili in tutta Italia, rispetto a condizioni indecenti di ospitalità dei richiedenti asilo, di soldi spesi male, di ambienti insalubri, della totale assenza di rendicontazione, di percorsi di integrazione nemmeno immaginati, ho deciso di promuovere un’indagine a tutto campo nei centri di accoglienza straordinari che pullulano in ogni località italiana.

Un lavoro già avviato da tempo con Stefano Catone (nel suo “Nessun paese è un’isola”) a cui dedicheremo risorse e energie, in attesa che il ministro Minniti si decida a rendere pubblici i dati che sono spariti dal sito del Viminale. Quei dati ce li andremo a prendere, Cas dopo Cas, storia dopo storia.

Sarà un lavoro di denuncia selettivo, perché vogliamo anche dimostrare che l’accoglienza si può fare bene e in modo rigoroso. Ma con la stessa veemenza con cui ci opponiamo al razzismo di tre quarti del mondo politico, ci impegniamo a contrastare chi ha fatto di questa partita, così delicata e critica, un’occasione per fare soldi, soldi, soldi.

Chi vuole partecipare, chi ha una storia da raccontare, può scrivere a [email protected]

  • 216
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati