Un osservatorio che si occupi di mafia in maniera permanente e politica

Non è solo questione di corruzione, evasione e di connivenza. È una questione strutturale anche al sistema dell'economia e delle professioni, come spiega con precisione Omizzolo nel suo libro, dedicato alla provincia di Latina, come emerge dalle recenti indagini in Valle d'Aosta, come possiamo registrare a ogni latitudine. Quando parliamo di politica e anche di argomenti che sembrano 'minori' (penso alla questione del contante, alla legalizzazione, alle modifiche necessarie per rendere efficace la nuova normativa sul caporalato), parliamo di questo.

WhatsApp Image 2017-02-10 at 18.35.17Oggi pome­rig­gio, in occa­sio­ne del­la pre­sen­ta­zio­ne del libro di Mar­co Omiz­zo­lo, La quin­ta mafia, pro­muo­ve­re­mo un osser­va­to­rio per­ma­nen­te sul­la mafia.

Nes­su­no o qua­si ne par­la più, più o meno tut­ti i par­ti­ti evi­ta­no di far­ne tema poli­ti­co da tempo.

Con Giu­lio Caval­li e lo stes­so Omiz­zo­lo insi­ste­re­mo su un argo­men­to che è spa­ri­to dai radar men­tre la mafia ha già risa­li­to la peni­so­la, sfrut­tan­do le opa­ci­tà di un siste­ma poli­ti­co e eco­no­mi­co sem­pre più fra­gi­le, sem­pre più dispo­ni­bi­le al com­pro­mes­so, sem­pre meno rigoroso.

Non è solo que­stio­ne di cor­ru­zio­ne, eva­sio­ne e di con­ni­ven­za. È una que­stio­ne strut­tu­ra­le anche al siste­ma del­l’e­co­no­mia e del­le pro­fes­sio­ni, come spie­ga con pre­ci­sio­ne Omiz­zo­lo nel suo libro, dedi­ca­to alla pro­vin­cia di Lati­na, come emer­ge dal­le recen­ti inda­gi­ni in Val­le d’Ao­sta, come pos­sia­mo regi­stra­re a ogni latitudine.

Quan­do par­lia­mo di poli­ti­ca e anche di argo­men­ti che sem­bra­no ‘mino­ri’ (pen­so alla que­stio­ne del con­tan­te, alla lega­liz­za­zio­ne, alle modi­fi­che neces­sa­rie per ren­de­re effi­ca­ce la nuo­va nor­ma­ti­va sul capo­ra­la­to), par­lia­mo di questo.

Voglia­mo far­lo in modo orga­ni­co, com­ples­si­vo, insom­ma politico.

Un altro capi­to­lo del­le cose di cui par­ti­ti e movi­men­ti, vec­chi e nuo­vi, si occu­pa­no poco o nul­la che Pos­si­bi­le vor­reb­be affron­ta­re con una stra­te­gia matu­ra e consapevole.

Chi vuo­le par­te­ci­pa­re, come sem­pre, scri­va a [email protected]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

Ultimi articoli

Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: "La vaccinazione è un dovere morale e civico. La libertà è condizione irrinunciabile ma chi limita oggi la nostra libertà è il virus, non gli strumenti e le regole per sconfiggerlo".
Per il oltre il 5% della popolazione italiana l’accesso a scuola, lavoro, vita sociale, affettività, sessualità può essere precluso da ostacoli più o meno concreti che vanno dalle barriere architettoniche all’inadeguatezza delle norme che, anche quando presenti spesso non vengono rispettate e a quello più insidioso: la discriminazione.
Vede, caro ministro, per noi il punto fondamentale è proprio questo: la qualità delle intese sul clima, ormai, non la fanno tanto i contenuti quanto le tempistiche per raggiungere gli obiettivi.