capo colonna

capocolonna corrado

25 Set: Capo Colonna: il racconto di Margherita Corrado

Un lungo e sentito racconto, quello che ci propone Margherita Corrado nella sua lettera. Margherita Corrado è un’archeologa calabrese, ma non solo: cittadina nel senso più alto del termine, impegnata nella difesa dei beni comuni e scomoda al potere. Pubblichiamo molto volentieri il suo scritto e ci schieriamo, ancora una volta, al suo fianco.

vivi crotone spiaggia scifo

15 Mar: Capocolonna: il cantiere è sotto sequestro, ma continueremo a vigilare

Dopo il fermo dei lavori e l’avvio di un procedimento penale che accerti eventuali violazioni e responsabilità, non possiamo che salutare con favore la sostituzione del sovrintendente. Speriamo che sia solo il primo vero passo del Mibact, più volte sollecitato da Civati per vie ufficiali e non solo, a una rinnovata attenzione rispetto al patrimonio di cultura e ambiente che rappresenta tutta l’area di Capocolonna.

vivi crotone spiaggia scifo

31 Gen: Scifo: il sopralluogo si svolge sott’acqua

Proprio il giorno in cui sarebbe avvenuto il sopralluogo degli ispettori del Mibact, l città di Crotone era praticamente sott’acqua per violenti nubifragi. Una circostanza che rende difficile, se non impossibile, immaginare una qualsiasi visita in Scifo. Non dubitiamo della veridicità della notizia ma sarebbe bello conoscere che tipo di attività gli ispettori del Mibact sarebbero venuti a compiere e quali le conseguenze. Se mai ve ne saranno.

scifo

15 Gen: Capo Colonna: non è con il cemento che rilanceremo il turismo

Noi vogliamo che gli occhi dei turisti siano abbagliati dallo specchio d’acqua che offre il nostro mare e non dall’artificioso luccichio di una piscina qualsiasi, anche se profonda 4,5 metri. Vogliamo sì sfruttarlo, ma con la forza delle sue naturalistiche meraviglie, attraendo visitatori frequenti anche se occasionali e non secondo una logica di turismo di massa ormai in declino, ma alla ricerca della “genuinità” del territorio. Noi saremo sempre a favore delle imprese turistiche, perché crediamo che la vocazione di Crotone sia questa, ma di quelle realmente interessate ad uno sviluppo ecosostenibile, legato alle tradizioni del luogo, che ricorda la storia da cui proviene e ne trae motivo d’orgoglio.