È bellissimo questo Paese da costruire, lì fuori

Usciamo, ascoltiamo le soluzioni, immaginiamo il Paese che manca ai lavoratori, agli insegnanti, ai neolaureati, alle partite iva, agli schiavi a tempo indermeninato con la prospettiva che non arriva a fine mese e un contratto determinatissimo, agli esodati (ce li ricordiamo, gli esodati?), gli antimafiosi, gli imprenditori stremati, i disillusi, i senza speranza e poi anche quelli che di speranze e idee ne hanno di bellissime e rimangono inascoltati.

Stiamo seri. E fieri. Fieri del lavoro di Beatrice Brignone che con i terremotati della sua regione, le Marche, ha un rapporto fatto di pelle, di scatoloni scaricati in mezzo alla neve e le macerie raccolti grazie al cuore dei marchigiani, fieri dell’impegno senza selfie, titoli dei giornali e parole a vuoto. Una parlamentare anche fuori dal Parlamento.

Stiamo fieri di Stefano Catone che mentre molti teorizzano (o cavalcano) i bisogni dei rifugiati in mezzo ai rifugiati lui ci è ritornato davvero. Ancora. Sulla rotta balcanica con un’organizzazione umanitaria sta testimoniando i luoghi dove l’umanità s’è persa. E la dignità.

Stiamo fieri dei compagni di Crotone, infaticabili divulgatori (e difensori) di uno scempio ambientale che grida vendetta (e richiama l’attenzione del Ministro Franceschini) a Capo Colonna, dove la storia sta per essere seppellita dal cemento in nome del turismo secondo il Vangelo di Briatore, quello turbospinto che vorrebbe un’Italia come parco turistico e la bellezza una barbosa complicazione burocratica.

Si fa così la politica. Noi la vogliamo fare così. La politica ha senso se si pratica sul territorio. I lambicchi, le tessere, i congressi permanenti e i politici si sono un’altra cosa: sono il gioco che ha stancato tutti e che ha lasciato aperta al realismo che abbiamo subito fin qui.

Dai, su. Usciamo. C’è un Paese bellissimo da costruire, qui fuori.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati