For Future: Politicamp 2019, dal 19 al 21 luglio a Senigallia

Quest’anno, con il Poli­ti­camp, ci spo­stia­mo al mare: dal 19 al 21 luglio sare­mo ai Giar­di­ni Rosa Moran­di di Seni­gal­lia, a due pas­si dal­la spiaggia.
Qui di segui­to pub­bli­chia­mo le infor­ma­zio­ni fon­da­men­ta­li per orga­niz­zar­si e partecipare.

Come sem­pre ricor­dia­mo che que­sti appun­ta­men­ti sono inte­ra­men­te auto­fi­nan­zia­ti, rea­liz­za­ti con le dona­zio­ni e il tes­se­ra­men­to, che non abbia­mo dona­to­ri occul­ti alle spal­le e che si può con­tri­bui­re anche con una pic­co­la som­ma, clic­can­do qui oppu­re tes­se­ran­do­si a Pos­si­bi­le, a que­sto link.

Si par­te vener­dì 19 alle ore 19.30 con l’accoglienza. Alle 21 il via al pro­gram­ma, con una sera­ta su gio­va­ni e futu­ro, in com­pa­gnia dei ragaz­zi e del­le ragaz­ze che han­no ani­ma­to in que­sti mesi le piaz­ze degli scio­pe­ri per il clima. 

Saba­to si ini­zia alle 10, con una vera e pro­pria scuo­la di poli­ti­ca: stu­die­re­mo e ci con­fron­te­re­mo sul futu­ro che è pre­sen­te, per­ché mai come ora, il momen­to per costruir­lo è ades­so e cia­scu­no di noi deve sen­tir­si chia­ma­to in causa. 

Dopo la pau­sa pran­zo, i lavo­ri ria­pri­ran­no con una serie di panel tema­ti­ci. Due rea­ding di Giu­sep­pe Civa­ti e Giu­lio Caval­li chiu­de­ran­no la giornata. 

Dome­ni­ca mat­ti­na ini­zie­re­mo alle 9.30, con la par­te più poli­ti­ca del Camp, per chiu­de­re entro l’ora di pranzo. 

Come ogni anno, anche in quest’edizione sarà pre­sen­te un’ani­ma­zio­ne qua­li­fi­ca­ta per bam­bi­ne e bam­bi­ni, nostri elet­to­ri e elet­tri­ci del futu­ro. Stia­mo pen­san­do a una serie di lezio­ni anche per loro, per­ché la poli­ti­ca non ha età e non è mai trop­po pre­sto per inte­res­sar­si e pren­der­si cura del pro­prio pez­zet­to di mondo.

Come arri­va­re in tre­no: Seni­gal­lia è ser­vi­ta dal­la linea fer­ro­via­ria Bolo­gna-Anco­na. Dal­la sta­zio­ne di Anco­na (rag­giun­gi­bi­le con l’alta velo­ci­tà) par­to­no nume­ro­si tre­ni per Seni­gal­lia (il tem­po di per­cor­ren­za varia dai 15 ai 30 minu­ti cir­ca). I Giar­di­ni Moran­di si tro­va­no a soli 250 metri dal­la sta­zio­ne fer­ro­via­ria, per­cor­ren­do Via Rattazzi. 

Per chi arri­va in auto­mo­bi­le: usci­ta auto­stra­da­le Seni­gal­lia. Con­vie­ne lascia­re la vet­tu­ra nel par­cheg­gio Ex Area Sace­lit, situa­to a cir­ca die­ci minu­ti a pie­di dai Giar­di­ni Morandi.

Aereo: aero­por­to del­le Mar­che di Anco­na a 25 km. Dall’aeroporto pren­de­re l’aerobus per la sta­zio­ne fer­ro­via­ria di Fal­co­na­ra Marit­ti­ma (costo € 3,30). Arri­va­ti alla sta­zio­ne di Fal­co­na­ra pren­de­re il tre­no regio­na­le per Senigallia.

Per­not­ta­men­to: L’Associazione Alber­ga­to­ri di Seni­gal­lia met­te a dispo­si­zio­ne un ser­vi­zio per tro­va­re allog­gi nel­le date del Poli­ti­camp. Per usu­frui­re del ser­vi­zio, scri­ve­re a [email protected] indi­can­do le date di rife­ri­men­to e la tipo­lo­gia di allog­gio che si desi­de­ra, o chia­ma­re il nume­ro 071/65343.

I giar­di­ni sono acces­si­bi­li ai disa­bi­li. Per esi­gen­ze par­ti­co­la­ri di mobi­li­tà o altre doman­de è pos­si­bi­le con­tat­tar­ci scri­ven­do a [email protected].

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

Ultimi articoli

Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: "La vaccinazione è un dovere morale e civico. La libertà è condizione irrinunciabile ma chi limita oggi la nostra libertà è il virus, non gli strumenti e le regole per sconfiggerlo".
Per il oltre il 5% della popolazione italiana l’accesso a scuola, lavoro, vita sociale, affettività, sessualità può essere precluso da ostacoli più o meno concreti che vanno dalle barriere architettoniche all’inadeguatezza delle norme che, anche quando presenti spesso non vengono rispettate e a quello più insidioso: la discriminazione.
Vede, caro ministro, per noi il punto fondamentale è proprio questo: la qualità delle intese sul clima, ormai, non la fanno tanto i contenuti quanto le tempistiche per raggiungere gli obiettivi.