Migranti, Civati: Da Salvini ricatto criminale

#
“La minaccia di Salvini è un ricatto criminale. Rispedire in Libia i migranti, ora a bordo della Diciotti, sarebbe l’atto peggiore di un governo che ha già calpestato i diritti umani. Il ministro dell’Interno dovrebbe essere a conoscenza di cosa accade in Libia, Paese che ha anche visitato”. Lo dichiara Giuseppe Civati, fondatore di Possibile e autore di ‘Voi Sapete’, libro-denuncia sulle violazioni dei diritti umani in Libia.
“Il principio di non respingimento – aggiunge Civati – è sancito dalla Convenzione di Ginevra e garantisce che nessuno possa essere trasferito in Paesi dove la sua vita è a rischio. Questo è un punto ineludibile di qualsiasi politica sull’accoglienza dei migranti ed è, lo sappia Salvini e il suo governo, inviolabile. Senza dimenticare che è contro la Costituzione italiana su cui ha giurato”.
  • 33
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati