Lavoro, Maestri: Tagli alla sicurezza, vergogna senza fine

#

“Il governo, guidato da chi si è professato ‘avvocato degli italiani’, continua a compiere scelte che colpiscono quegli  italiani che il presidente del Consiglio dice di voler tutelare. Infischiandosene dell’incolumità dei lavoratori. Con la riduzione delle risorse destinate alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e i risarcimenti ridotti in caso di infortunio, il governo giallo-verde umilia infatti i lavoratori, cancella i diritti e straccia la Costituzione: ora a dirlo è anche la Cassazione. Una vergogna senza fine“. Lo dichiara Andrea Maestri della segreteria nazionale di Possibile.

“La sicurezza – aggiunge Maestri – deve tornare a essere una vera priorità, aumentando le risorse e non tagliandole. Le morti sui luoghi di lavoro sono una strage quotidiana, silenziosa perché raramente finiscono in primo piano. Ma si tratta di tragedie reali, non delle finte emergenze di cui discettano molti ministri“.

  • 283
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati