La grande transizione: indagine sulla logistica

Un’indagine a tutto campo e sul campo, che vogliamo fare insieme, per raccontare le nuove frontiere del lavoro e per seguirne le innovazioni, che lo interessano, e le garanzie, troppo spesso messo a rischio.
#

In questi mesi abbiamo spesso incontrato lavoratori della logistica e incrociato denunce, vertenze, proteste.

È per molte ragioni il settore più esposto alle trasformazioni della «grande transizione». Possibile, attraverso i suoi comitati e le sue rappresentanze istituzionali, avvia un lavoro sistematico per approfondire con i soggetti coinvolti le questioni più rilevanti del settore, i diritti, le retribuzioni, i rapporti, i tempi e i carichi di lavoro.

Un percorso che vedrà in prima fila lo stesso Giuseppe Civati, per dare vita a un viaggio nell’Italia del lavoro precario e frammentato, che per ottenere giustizia ha prima di tutto bisogno di essere ricomposto da una miriade di grandi e piccole questioni locali in un unico quadro nazionale, per trovare assieme una soluzione alle troppe ingiustizie e per dare spazio alle molte potenzialità di queste realtà.

Un’indagine a tutto campo e sul campo, che vogliamo fare insieme, per raccontare le nuove frontiere del lavoro e per seguirne le innovazioni, che lo interessano, e le garanzie, troppo spesso messo a rischio.

Se volete partecipare, a qualsiasi titolo, scrivete a italia@possibile.com

  • 39
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati