Iraq, Brignone-Civati: Governo silenzioso, chiarire su missione italiana

Lorenzo Guerini

“Da giorni la situazione tra Iran e Stati Uniti si sta deteriorando e il governo italiano continua a essere troppo silenzioso. Quasi un assente ingiustificato, causa eccesso di prudenza. L’impegno deve invece essere deciso per guidare un processo che eviti ulteriori escalation. E non bisogna avere alcuna timidezza verso l’alleato statunitense: la strategia di Trump si sta rivelando in tutta la sua gravità, con una portata storica pesante, benché prevedibile dopo il raid di inizio anno”.

Lo dichiarano la segretaria e il fondatore di Possibile, Beatrice Brignone e Giuseppe Civati, parlando dell’aumento delle tensioni tra Iran e Usa.

“Anche sulla presenza del contingente italiano in Iraq – aggiungono Brignone e Civati – è necessario un chiarimento del governo. Proprio nelle ultime ore la base di Erbil, dove si trovano i militari italiani, è finita sotto attacco. Il ministro della Difesa Guerini fornisca adeguate spiegazioni e tragga le conseguenze di quanto sta accadendo”.

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Post Correlati