Il Consiglio di Stato nega l’urgenza, niente due per mille per Possibile nel 2016

Il Consiglio di Stato ha negato a Possibile la chance di discutere il proprio ricorso contro la decisione della Commissione Statuti di negarci l’accesso ai benefici di legge (destinazione del due per mille e detrazioni sulle donazioni) prima del termine ultimo di consegna delle dichiarazioni dei redditi: rendendo così qualsiasi decisione anche favorevole purtroppo inutile, poiché fuori tempo massimo.
Avviene così che Possibile, pur avendo effettuato con successo l’iscrizione al registro dei partiti politici nell’anno in corso, sarà escluso dai benefici che dovrebbero seguire, con un’interpretazione della normativa in materia in contrasto con la lettera della legge e con la stessa logica, oltre che – a quanto ci risulta – priva di precedenti. Premesso che ovviamente ripresenteremo in questi stessi giorni domanda per l’accesso nel 2017, sicuri questa volta di ottenerlo nei tempi, la decisione di fissare l’udienza oltre ogni termine utile e in particolare dopo quello previsto per la chiusura delle dichiarazioni dei redditi e la mancata disponibilità a qualunque anticipazione, in tutte le forme previste, ci ha indotto a rinunciare al ricorso.
Ai nostri sostenitori non sarà quindi consentito, come a quelli di qualsiasi altro partito regolarmente registrato quanto Possibile, di destinare il due per mille alla formazione di loro scelta, cosa che come è evidente rappresenta per noi un danno molto grave. Chiediamo loro di continuare a credere nel progetto di Possibile, tesserandosi, e donando dal nostro sito o via sms al numero 499333.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati