Un viaggio femmina

Una fotografia che racconti le donne in questa Italia 2017, mentre cresce l’ inquietante sensazione che si stiano facendo enormi passi indietro in tema di conquiste e consapevolezza.
#

E’ questa l’idea che è venuta in mente a me e Marta mentre di fronte a una birra ragionavamo su quante storie di donne ci capita di ascoltare e che quasi sempre rimangono anonime.

Storie di bellezza, di dolore, di coraggio, di genialità, di paura, di forza, di solitudine, di solidarietà, di caparbietà, di successi, di fallimenti, di sfruttamento, di ribellione.

Storie quotidiane che raccontano un’Italia di cui si parla poco, troppo poco.

Così abbiamo pensato di usare alcuni giorni di ferie per partire io e lei, per andare a cercare storie e esperienze da raccontare, da tessere insieme.

Per farlo abbiamo pensato di chiedere aiuto alle iscritte di Possibile.

Chiediamo, a quante lo vorranno, di fare rete e segnalarci persone, storie ed esperienze dalle parti in cui vivono che valga la pena raccontare. Che siano storie quotidiane o eccezionali non è importante.

Quello che ci interessa è fare una fotografia che racconti le donne in questa Italia 2017, mentre cresce l’ inquietante sensazione che si stiano facendo enormi passi indietro in tema di conquiste e consapevolezza.

Per chi vuole aiutarci a partire in questo viaggio di Italia, mi contatti su FB, Twitter o scrivendo a beatrice punto brignone chiocciola gmail punto com.
  • 143
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati