Sicurezza, Civati: Cancellare decreti Salvini, sbagliati alla radice

#

“I decreti sicurezza sono sbagliati fin dalla radice, vanno cancellati e non appena modificati. Invece la ministra Lamorgese conferma le sanzioni alle Ong, continuando la guerra a chi si occupa di salvataggio in mare. Ma il salvataggio in mare non è una questione di politica migratoria: è il minimo che possa fare un Paese civile. Stesso ragionamento vale per la protezione umanitaria. Il dettato costituzionale ha trovato piena applicazione grazie alla protezione umanitaria e ad anni di giurisprudenza. Rafforzare l’elencazione di ‘permessi speciali’ voluti da Salvini vuol dire pasticciare ancor di più, a scapito della garanzia dei diritti”. Lo dichiara Giuseppe Civati, fondatore di Possibile, rilanciando la richiesta di cancellazione dei decreti Salvini.

“La continuità con il precedente governo – aggiunge Civati – è un clamoroso errore, sia politico e sia per il rispetto dei diritti delle persone. È impossibile da spiegare agli elettori che si sono mobilitati contro quei provvedimenti. Fa paura Salvini, ma evidentemente si tollerano le sue politiche, anche quando sono incostituzionali e lesive della libertà e dei diritti di tutti. E nulla si fa per migliorare davvero la qualità del nostro sistema nei riguardi del fenomeno dell’immigrazione, trascurando gli elementi che favorirebbero integrazione e convivenza”.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati