#SaveAleppo: grazie a tutti coloro che hanno partecipato!

Come preannunciato, abbiamo chiuso le raccolte fondi con le quali abbiamo finanziato quattro progetti finalizzati a dare un aiuto il più concreto possibile alle persone vittime della guerra in Siria.

[vc_row][vc_column][vc_column_text css=”.vc_custom_1510247810973{margin-top: 20px !important;}”][/vc_column_text][vc_column_text]Come pre­an­nun­cia­to, abbia­mo chiu­so le rac­col­te fon­di con le qua­li abbia­mo finan­zia­to quat­tro pro­get­ti fina­liz­za­ti a dare un aiu­to il più con­cre­to pos­si­bi­le alle per­so­ne vit­ti­me del­la guer­ra in Siria. Una cam­pa­gna inti­to­la­ta #SaveA­lep­po, comin­cia­ta qua­si un anno fa con un appel­lo fir­ma­to da Sha­dy Hama­di, nel momen­to in cui l’as­se­dio di Alep­po si è fat­to più duro e vio­len­to; in quei gior­ni le dona­zio­ni che abbia­mo rice­vu­to sono sta­te sor­pren­den­ti.

Rica­pi­to­lan­do bre­ve­men­te, abbia­mo rac­col­to, gra­zie a 317 dona­zio­ni, 11.820 euro che abbia­mo desti­na­to ai seguen­ti progetti:

  • Cor­ri­doi uma­ni­ta­ri di Medi­ter­ra­nean Hope (3.820 euro);
  • Acqui­sto di una ambu­lan­za con Onsur (4.420 euro);
  • Acqui­sto di pac­chi ali­men­ta­ri con Onsur (1.260 euro);
  • Lavo­ri di ristrut­tu­ra­zio­ne del­l’or­fa­no­tro­fio Dar al Salam (2.320 euro).

Nei gior­ni scor­si abbia­mo prov­ve­du­to a tra­sfe­ri­re le dona­zio­ni rife­ri­te agli ulti­mi due progetti.

I rin­gra­zia­men­ti li lascia­mo a chi sta in pri­ma linea e, sia­mo sicu­ri, saprà fare otti­mo uso di quan­to rac­col­to. Ci affian­chia­mo ideal­men­te a loro, veri costrut­to­ri di pace e di pon­ti.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

Ultimi articoli

Il Clima entri nelle decisioni della Politica e la Politica si comporti in maniera coscienziosa, non guardando i sondaggi e pensando al prossimo appuntamento elettorale, ma guardi al futuro, alle generazioni future e a chi verrà dopo di loro.
Se scompaiono gli squali, l’Oceano muore. Quello stesso Oceano che produce il 50% dell’ossigeno che respiriamo, e assorbe il 25% dell’anidride carbonica che emettiamo. Se muore l’Oceano, moriamo noi.  Non ci resta, dunque, che salvare gli squali. 
500.000 firme per togliere risorse e giro d’affari alle mafie, per garantire la qualità e la sicurezza di cosa viene venduto e consumato, per mettere la parola fine a una criminalizzazione e a un proibizionismo che non hanno portato a nessun risultato. La cannabis non è una questione secondaria o risibile, ma un tema serio che riguarda milioni di italiani.