Russia, Brignone: Salvini non può tacere dopo inchiesta Report

#

Matteo Salvini non può più tacere sui rapporti della Lega con la Russia. Ieri ‘Report’ ha raccontato i legami tra il suo partito e Mosca, ricordando ulteriormente come l’affare del Metropol non sia una questione di secondo piano, ma potrebbe rientrare in un progetto politico più ampio. A favore dei russi e contro l’Europa da abbattere a colpi di sovranismo. Del resto il ruolo di Gianluca Savoini nella Lega era già noto come ‘ambasciatore russo’. È trascorso oltre un anno dalla visita dell’allora ministro dell’Interno a Mosca: un chiarimento è necessario e non più rinviabile”. Lo dichiara la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, dopo la puntata di ‘Report’ sui rapporti tra Salvini e Savoini.

“Finora da Salvini – aggiunge Brignone – sono arrivate solo battutine sui rubli che non si trovano. Un comportamento che alimenta più di qualche dubbio. Gli elogi a Putin non sono mai mancati: di per sé è già un fatto preoccupante. Noi ogni giorno rinnoviamo l’appello affinché dalla Lega giungano risposte serie alle domande poste in questi mesi”.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati