Di che parlano i 5 stelle quando parlano di migrazioni?

E’ la domanda che sorge spontanea leggendo questo post pubblicato sul sito del Movimento, pare a cura del gruppo al Parlamento europeo. La tesi del post è molto semplice: le politiche del governo Renzi sono la causa dell’esplosione degli sbarchi registrata nel 2014 e nel 2015. I dati del 2016 non sono citati, forse perché il grafico che viene utilizzato è preso da Wikipedia e Wikipedia non è ancora stata aggiornata, ma – udite udite! – basta andare sul sito del Ministero dell’Interno per trovare anche i dati del 2016, che comunque sono in linea con i due anni precedenti.

La tesi, dicevamo, è: siccome Renzi governa dal 2014 e siccome gli sbarchi nel 2014 e nel 2015 sono aumentati vertiginosamente, allora è colpa di Renzi.

Ora, su queste pagine non si sono mai risparmiate critiche a Renzi, ma sempre a partire dai fatti e dai dati oggettivi, cosa che è necessario fare in ogni occasione.

Mettere in relazione le due variabili (insediamento di Renzi e numero degli sbarchi) è semplicemente scorretto. E vediamo perché, punto per punto.

«Da quando governa Renzi il numero degli sbarchi (e dei morti purtroppo) è triplicato. Fatalità? Coincidenza? No, semplicemente politiche sbagliate, quelle che il Movimento 5 Stelle vuole cambiare», scrivono i 5 stelle. Ma in realtà Renzi aveva ereditato una missione voluta dal governo Letta, Mare Nostrum, che fece tantissimo per il salvataggio dei migranti in mare. E la cancellò, sostituendola con una missione europea avente un mandato più circoscritto, che nel tempo è stato ampliato. Sicuramente Renzi non incentivò in alcun modo gli arrivi da questo punto di vista, anzi.

«C’è la firma di Renzi sull’accordo con la Turchia che è servito a spostare gli sbarchi dalla rotta balcanica, quella che portava direttamente alla Germania, a quella mediterranea che oggi porta di nuovo verso l’Italia», scrivono i 5 stelle. Ma l’accordo tra Unione europea e Turchia è del marzo del 2016, periodo che non viene nemmeno preso in considerazione dai 5 stelle. E se ci riferiamo all’anno 2015, che invece rientra nella loro analisi, è stato esattamente questo l’anno in cui è esploso il numero di migranti che hanno percorso la rotta balcanica, superando la rotta del Mediterraneo centrale.

«Perché non ferma l’export delle armi verso l’Arabia Saudita?», scrivono infine i 5 stelle. E su questo non possiamo che essere d’accordo.

Il quadro che esce dal post del Movimento 5 Stelle non è molto diverso dal quadro che danno le destre europee e nostrane, secondo le quali staremmo subendo un’invasione, e secondo le quali i flussi andrebbero fermati. Un approccio che in realtà non è nemmeno così distante dall’approccio del “migration compact”, sostenuto da Renzi e dall’UE, che vorrebbe replicare l’accordo UE-Turchia un po’ ovunque nel mondo (e chissenefrega se dall’altra parte ci sono dittatori, per dire).

Per concludere, siamo tutti d’accordo che le politiche dell’asilo e migratorie del nostro paese vadano cambiate. Anche il Movimento 5 Stelle. Ma come? 

«Una volta giunti in Europa migranti africani e asiatici vengono sfruttati come moderni schiavi. In Italia la piaga dello sfruttamento della manodopera e del lavoro in nero degli immigrati è molto diffusa, soprattutto nel Sud Italia per la raccolta di arance e pomodori», scrivono i 5 stelle. Noi riteniamo sia fondamentale – insieme ad altre misure – cancellare il reato di immigrazione clandestina per combattere questo fenomeno, ad esempio. E fornire modalità per cercare lavoro legalmente nel nostro paese. E voi?

Riteniamo che l’accoglienza possa portare benefici a tutti quanti, italiani e stranieri, se gestita come si deve, superando la gestione in emergenza che al momento è assolutamente prevalente. E voi?

Riteniamo che il diritto d’asilo debba essere un diritto da estendere a chi scappa da situazioni climatiche e ambientali proibitive per la vita umana. E che debba essere garantita protezione a chi scappa dalla fame.  E voi?

Riteniamo che il diritto d’asilo e alla protezione debba essere un diritto esigibile senza affrontare traversate della speranza (e della morte) nelle mani dei trafficanti, garantendo vie legali e sicure d’accesso. E voi?

Perché, se non fosse chiaro, la differenza tra destra e sinistra sta esattamente qui.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati