Migranti, Civati: Basta rimpalli di responsabilità a Cona

A Cona siamo ben oltre il limite dei diritti umani: ci sono migranti ammassati, in condizioni igieniche indegne, privati anche delle stufe per ragioni di sicurezza
#

A Cona siamo ben oltre il limite dei diritti umani: ci sono migranti ammassati, in condizioni igieniche indegne, privati anche delle stufe per ragioni di sicurezza. Di fronte a uno scenario del genere non è più possibile accettare rimpalli di responsabilità, che finiscono per far restare tutto com’è. È una vergogna che da mesi è sotto gli occhi di tutti. Del resto il passaggio di consegne tra Alfano e Minniti non ha prodotto effetti: a Cona e in tantissimi altri centri di accoglienza non è cambiato nulla”. Lo dichiara il deputato e segretario di Possibile, Pippo Civati.

“I migranti – aggiunge Civati – hanno minacciato di andare in strada pur di non vivere in quelle condizioni disumane. Un gesto di protesta che consegna un quadro drammaticamente chiaro: per loro stare su un marciapiede è la stessa cosa di ‘alloggiare’, si fa per dire, nella base di Conetta. Le Istituzioni non possono più far finta di nulla“.

  • 53
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Post Correlati