Lega, Brignone: Salvini dica cosa faceva a Mosca, da Conte nessun chiarimento

#

“Un gesto di rispetto verso il Parlamento, solo questo è l’aspetto apprezzabile dell’informativa al Senato del presidente del Consiglio Conte. Ma nel suo intervento non c’è stata alcun chiarimento riguardo al caso Metropol e al rapporto tra Salvini e Savoini. Anzi il premier ha riferito che il ministro dell’Interno non ha fornito alcuna informazione: ha quindi ammesso che Salvini continua a fuggire di fronte alla richiesta di spiegazioni. Tanto che ancora non ha detto cosa ci faceva il 17 ottobre a Mosca”. Lo dichiara la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, commentando l’informativa del presidente Conte.

“Questa vicenda – aggiunge Brignone – è gravissima, ma viene ancora trattata in maniera grottesca. La protesta del Movimento 5 Stelle è incomprensibile: i senatori dicono di aver manifestato il dissenso nei confronti di Salvini, che non ha voluto riferire in Aula, ma in contemporanea i deputati alla Camera votano un provvedimento terribile e disumano come il decreto Sicurezza voluto proprio dal ministro dell’Interno”.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati