Europa delle Possibilità — 20/21 ottobre 2016, Bruxelles: si parte!

Grazie a questa Call e alle vostre risposte, nessuna esclusa, ci siamo resi conto ancora una volta che abbiamo un patrimonio umano straordinario di competenze in Possibile e che questo costituisce un potenziale immenso per le nostre attività

Gra­zie innan­zi­tut­to a tut­ti per aver par­te­ci­pa­to alla Call di Pos­si­bi­le per la scuo­la di for­ma­zio­ne “Euro­pa del­le Pos­si­bi­li­tà”: sie­te sta­ti dav­ve­ro tanti!

Al Poli­ti­camp di Saler­no Andrea Per­ti­ci ed Elly Schlein han­no pre­sen­ta­to la chiu­su­ra del­la call e la rosa dei par­te­ci­pan­ti che vi elen­chia­mo qui di seguito:

  1. Ales­san­dro Saitta
  2. Gian­ma­ria Mazzola
  3. Clau­dia Bionaz
  4. Gio­van­ni Signorini
  5. Luca Capac­ci
  6. Chia­ra Bernardini
  7. Giu­sep­pe Pio Pisa
  8. Giu­sep­pe Monteforte
  9. Pao­lo Maria Del­la Ventura
  10. Clau­dia Moreni
  11. Lui­gia Caro­li­na Santaniello
  12. Sil­via Massera
  13. Simo­na Pronestì
  14. Giu­lio Quarta
  15. Anto­nel­la Parisotto
  16. Andrea Caz­zo­la­ro
  17. Chia­ra Obit
  18. Anna­chia­ra Cavallone
  19. Moni­ca Minisini
  20. Sil­via Regonelli
  21. Samue­le Staderini
  22. Andrea Pedrol­lo
  23. Mari­li­sa Tenace
  24. Fabio Fon­ta­na
  25. Anto­nio Carotenuto
  26. Sil­via Sordi
  27. Dona­tel­la Maisano
  28. Samuel Feli­ce
  29. Loren­zo Caffè
  30. Sal­va­to­re Barbagallo
  31. Mar­co Vassalotti
  32. Sara Luca­no
  33. Luca Fat­tam­bri­ni
  34. Ales­san­dro Sitta
  35. Gui­do Lanfranchi
  36. Camil­la Zampa
  37. Ales­san­dro Guadagni
  38. Con­cet­ta Contini
  39. Sal­va­to­re Ventura
  40. Umber­to Zimarri
  41. Wal­ter Bruno

E’ sta­to mol­to dif­fi­ci­le fare una sele­zio­ne, abbia­mo rice­vu­to mol­te più richie­ste dei posti dispo­ni­bi­li, le can­di­da­tu­re era­no tut­te buo­ne e ben moti­va­te, e quin­di si sono imma­gi­na­ti alcu­ni cri­te­ri per fare una rosa equi­li­bra­ta: si è cer­ca­to di pri­vi­le­gia­re anzi­tut­to i nostri ammi­ni­stra­to­ri, pri­mi desti­na­ta­ri idea­li del­la for­ma­zio­ne, poi di favo­ri­re la par­te­ci­pa­zio­ne dai ter­ri­to­ri del Sud, dove è ancor più urgen­te dare stru­men­ti ai nostri ragaz­zi affin­ché pos­sa­no fare azio­ne poli­ti­ca loca­le e cre­sce­re.

Si è cer­ca­to di com­por­re una rosa che copris­se nel modo più dif­fu­so e omo­ge­neo pos­si­bi­le il ter­ri­to­rio nazio­na­le. Inol­tre, in caso di can­di­da­tu­re plu­ri­me da una stes­sa cit­tà, per evi­ta­re squi­li­bri ne sono sta­te scel­te due o tre a secon­da del­le dimen­sio­ni del­la cit­tà, e nei rari casi di più can­di­da­tu­re vali­de di uno stes­so comi­ta­to si è scel­to con estra­zio­ne. Ulti­mo ma asso­lu­ta­men­te non ulti­mo, abbia­mo cer­ca­to il più pos­si­bi­le di per­se­gui­re l’equi­li­brio di gene­re.

Gra­zie a que­sta Call e alle vostre rispo­ste, nes­su­na esclu­sa, ci sia­mo resi con­to anco­ra una vol­ta che abbia­mo un patri­mo­nio uma­no straor­di­na­rio di com­pe­ten­ze in Pos­si­bi­le e che que­sto costi­tui­sce un poten­zia­le immen­so per le nostre atti­vi­tà. Vi invi­tia­mo, se non l’a­ve­te anco­ra fat­to, a rispon­de­re alla map­pa­tu­ra del­le com­pe­ten­ze che abbia­mo lan­cia­to qual­che mese fa, e che è uno stru­men­to impor­tan­te per met­te­re le pro­prie espe­rien­ze e com­pe­ten­ze in comu­ne e ren­der­le patri­mo­nio di tut­ta la nostra comu­ni­tà politica.

Ci dispia­ce mol­tis­si­mo non aver potu­to accon­ten­ta­re tut­ti, ma stia­mo già pen­san­do di orga­niz­za­re una nuo­va edi­zio­ne l’an­no pros­si­mo, per cui chi non rie­sce a veni­re que­st’an­no può comun­que can­di­dar­si a partecipare!

Per i sele­zio­na­ti, sare­te con­tat­ta­ti, se non lo sie­te già sta­ti, da Eri­ka Capas­so, che sarà la coor­di­na­tri­ce del­la School. Pote­te fare rife­ri­men­to a lei per ogni neces­si­tà, logi­sti­ca e non, all’indirizzo [email protected]

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il salario. Minimo, indispensabile. Una proposta di legge possibile.

Già nel 2018 Pos­si­bi­le ha pre­sen­ta­to una pro­po­sta di leg­ge sul sala­rio mini­mo. In quel­la pro­po­sta, l’introduzione di un sala­rio mini­mo lega­le, che rico­no­sces­se ai mini­mi tabel­la­ri un valo­re lega­le erga omnes quan­do que­sti fos­se­ro al di sopra del­la soglia sta­bi­li­ta, for­ni­va una inno­va­ti­va inter­pre­ta­zio­ne del­lo stru­men­to, sino a quel tem­po bloc­ca­to dal timo­re di ero­de­re pote­re con­trat­tua­le ai sin­da­ca­ti. Il testo del 2018 è sta­to riscrit­to e miglio­ra­to in alcu­ni dispo­si­ti­vi ed è pron­to per diven­ta­re una pro­po­sta di leg­ge di ini­zia­ti­va popolare.

500.000 firme per la cannabis: la politica si è piantata? Noi siamo per piantarla e mobilitarci.

500.000 fir­me per toglie­re risor­se e giro d’affari alle mafie, per garan­ti­re la qua­li­tà e la sicu­rez­za di cosa vie­ne ven­du­to e con­su­ma­to, per met­te­re la paro­la fine a una cri­mi­na­liz­za­zio­ne e a un proi­bi­zio­ni­smo che non han­no por­ta­to a nes­sun risul­ta­to. La can­na­bis non è una que­stio­ne secon­da­ria o risi­bi­le, ma un tema serio che riguar­da milio­ni di italiani.

Possibile per il Referendum sulla Cannabis

La can­na­bis riguar­da 5 milio­ni di con­su­ma­to­ri, secon­do alcu­ni addi­rit­tu­ra 6, mol­ti dei qua­li sono con­su­ma­to­ri di lun­go cor­so che ne fan­no un uso mol­to con­sa­pe­vo­le, non peri­co­lo­so per la società.
Pre­pa­ra­te lo SPID! Sarà una cam­pa­gna bre­vis­si­ma, dif­fi­ci­le, per cui ser­vi­rà tut­to il vostro aiu­to. Ma si può fare. Ed è giu­sto provarci.

Corridoi umanitari per chi fugge dall’Afghanistan, senza perdere tempo o fare propaganda

La prio­ri­tà deve esse­re met­te­re al sicu­ro le per­so­ne e non può esse­re mes­sa in discus­sio­ne da rim­pal­li tra pae­si euro­pei. Il dirit­to d’asilo è un dirit­to che in nes­sun caso può esse­re sot­to­po­sto a “vin­co­li quan­ti­ta­ti­vi”. Ser­vo­no cor­ri­doi uma­ni­ta­ri, e cioè vie d’accesso sicu­re, lega­li, tra­spa­ren­ti attra­ver­so cui eva­cua­re più per­so­ne possibili. 

Firenze, una cosa è certa: non si è trattato di un errore umano

Nel­l’at­te­sa di rice­ve­re noti­zie chia­re e cir­co­stan­zia­te sul­la dina­mi­ca di quan­to avve­nu­to in via Mari­ti a Firen­ze, una cosa si deve dire: non si è trat­ta­to di un erro­re umano.

E que­sto, nono­stan­te le insi­nua­zio­ni dei tito­li dei gior­na­li, arri­va­te appe­na pas­sa­to lo shock ini­zia­le, è neces­sa­rio dir­lo con chiarezza.

Vertice Italia-Africa: a chi serve?

Lune­dì 29 gen­na­io si è tenu­to a Roma, nell’aula del Sena­to, il ver­ti­ce “Ita­lia-Afri­ca. Un pon­te per una cre­sci­ta comu­ne”, per la pri­ma vol­ta “ele­va­to a ran­go di Ver­ti­ce di Capi di Sta­to e di Gover­no” come ha sot­to­li­nea­to Melo­ni. A chi e a cosa è servito?