Da oggi nessuno è colpevole, tranne i richiedenti asilo.

#

Con una excusatio non petita (che diventa accusatio manifesta a se stesso e al suo governo) il premier Conte afferma che “tutti i diritti fondamentali sono tutelati”.

È vero il contrario: sconcertante che un giurista giustifichi lo stop alla domanda di asilo (che è un diritto fondamentale, costituzionalmente garantito) con “un passaggio anche all’autorita’ giudiziaria” perché quello che lui chiama “passaggio” è solo una sentenza di primo grado e per l’art. 27 della Costituzione nessuno è colpevole fino a condanna definitiva.

Da oggi, nessuno è colpevole, tranne i richiedenti asilo.

L’apartheid giudiziaria inaugurata da Minniti e Orlando con la cancellazione di un grado di giudizio per i soli richiedenti asilo, oggi viene portata alle estreme conseguenze dal governo pentaleghista, dove penta sta per leghista alla quinta.

  • 19
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati