Calenda conferma: avanti con nuove trivellazioni

La risposta che il ministro dello sviluppo economico Calenda ha dato a un'interrogazione del gruppo Sinistra Italiana - Possibile, a firma dell'on. Pellegrino, in merito alla possibilità di nuove trivellazioni.
#

Ecco la risposta che il ministro dello sviluppo economico Calenda ha dato ieri in Parlamento all’on. Serena Pellegrino e ai parlamentari del gruppo Sinistra italiana – Possibile sulla questione delle trivellazioni entro le 12 miglia marine:

Mi chiedo se il Ministro si renda conto della risposta data. La riassumo io: il decreto ribadisce che entro le 12 miglia marine non potranno esserci nuovi permessi per scoprire nuovi giacimenti petroliferi e nuove concessioni per estrarre da nuovi giacimenti. E su questo non ci piove: chi ha mai sostenuto il contrario? Non è questo il punto.

Poi aggiunge: il nuovo decreto ministeriale consente soltanto di recuperare le riserve energetiche esistenti a partire da concessioni già date; e per recuperare tali riserve occorrerà comunque che la società petrolifera ottenga una autorizzazione ad hoc, dopo aver sottoposto a valutazione di impatto ambientale il suo progetto. Ecco, è proprio questo il punto: una autorizzazione per fare cosa? Risposta: per costruire nuovi pozzi, e cioè per consentire nuove trivellazioni a partire dalle concessioni già date.

Faccio un esempio: dieci anni fa mi è stata data una concessione per estrarre entro un’area di 100 kmq; ho presentato un progetto di estrazione di gas e petrolio per quei 100 kmq; nel mio progetto ho dichiarato di voler realizzare una piattaforma petrolifera e quattro pozzi. Oggi, grazie al decreto ministeriale, fermo restando il divieto di chiedere una nuova concessione per altri 60 kmq oltre ai 100 che già ho, posso chiedere di modificare quel progetto: i kmq dati in concessione restano ovviamente sempre 100, ma quello che mi è consentito è, ad esempio, realizzare altre due piattaforme e altri dieci pozzi (per un totale di tre piattaforme e 14 pozzi). La concessione, come si vede, è sempre quella rilasciata dieci anni fa, non è nuova; nuovi, però, saranno le due piattaforme e i dieci pozzi. Il che, tradotto, vuol dire esattamente consentire nuove trivellazioni, oltre quelle già previste, entro le 12 miglia. E questo è vietato dalla legge!

Enzo Di Salvatore

  • 1
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati