Banche: Possibile, governo si impegni su prospetti adeguati

“Il Governo ha accolto finalmente un nostro ordine del giorno al decreto banche che riguarda in maniera specifica la tutela dei risparmiatori, ai quali deve essere garantita trasparenza e tutti gli strumenti necessari ad avere un quadro chiaro prima di fare investimenti”. Cosi’ in una nota i parlamentari di Possibile Pippo Civati, Andrea Maestri, Beatrice Brignone, Luca Pastorino e Toni Matarrelli, commentando il loro ordine del giorno che prevede l’inserimento degli scenari probabilistici nei prospetti informativi.

“Visti gli scenari che si sono aperti in questi mesi – scrivono i deputati di Possibile – e gli scandali che hanno coinvolto gli istituti bancari e anche l’organismo che avrebbe dovuto vigilare sul loro operato, ci è sembrato indispensabile inserire una norma che garantisse chiarezza sugli investimenti e sui rischi per i risparmiatori che si trovano ad investire.

Come ha sottolineato Marcello Minenna di Consob “I giudici hanno dichiarato che la mancata introduzione degli scenari probabilistici implica la mancata conoscenza dei rischi. Perciò il contratto è nullo.” Il nostro odg si propone di garantire al pubblico uno strumento di conoscenza e autotutela per mettersi al riparo dall’acquisto di titoli per fini di investimento e di risparmio anche in attuazione dell’articolo 47 della Costituzione”.

“Il Governo deve impegnarsi ad attuare ulteriori iniziative volte a inserire chiare e sintetiche indicazioni relative agli scenari probabilistici nel prospetto informativo destinato al pubblico. Non è pensabile – concludono – che su questa materia ci sia ancora opacità e ambiguità, come troppo spesso il Governo ha fatto in questi mesi”.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati