Tutto è possibile: compiti per le vacanze

10517491_10204118113936821_4568426762194330527_n

E’ andata meglio del previsto (ed eravamo ottimisti): in quantità e qualità. Ora, archiviato lo straordinario Politicamp 2014 di Livorno, si tratta di mettere in piedi quello spazio possibile che lì abbiamo voluto battezzare. Un compito per le vacanze e un lavoro che ci accompagnerà nei prossimi mesi, e qui di seguito ci sono le prime risposte alle tantissime domande che ci sono giunte in questi giorni.

Di cosa diavolo stiamo parlando?
Qui spieghiamo in breve la genesi. Possibile è uno spazio di incontro e azione che sta nella sinistra italiana, trasversale ai partiti che la compongono, ai movimenti, ai comitati civici, che ricerca il dialogo, stimola l’attivismo, l’incontro fra competenze e la partecipazione non a partire dalle appartenenze ma sulle cose da fare insieme: le campagne sui temi, nazionali e locali, le iniziative e gli eventi da replicare ovunque si può, la valorizzazione della partecipazione e delle competenze, la promozione di iniziative anche legislative sul posto, in Italia e in Europa, e la creazione di nuova classe dirigente, nei territori e nel Paese.

E per questo non esiste la tessera di Possibile
No, non esiste, e nemmeno vi chiediamo quali avete già in tasca. Anzi, vi proponiamo un portatessera per contenerle. Come spieghiamo qui. Simbolicamente, ma anche concretamente (c’è anche di mezzo il nostro famoso autofinanziamento, se volete contribuire).

Cosa faremo prossimamente
A partire da settembre, un viaggio in Italia, regione per regione, per incontrare in assemblee aperte tutti coloro che sono iscritti o si vorranno iscrivere qui, e per discutere insieme di come organizzarci: in modo molto aperto, senza ruoli di partito a sovrastare le discussioni, e con molta attenzione e flessibilità verso le differenze che caratterizzano l’Italia da una località all’altra, perché il nord può avere esigenze diverse dal sud e la metropoli dal piccolo comune. E lo stesso succederà on line, sul web che da sempre consideriamo lo strumento ideale per comunicare e organizzare le persone e le campagne che poi si devono svolgere “di persona personalmente”.

Cosa non faremo
Oltre a non fare tessere, non faremo scatole cinesi, non faremo associazioni locali di associazioni nazionali, non faremo apparati e soprattutto non faremo differenze tra vecchi e nuovi compagni di strada, tra chi viene dai partiti e chi da altri posti del mondo.

Cosa potete fare voi, intanto
In questi primi giorni estivi post Politicamp e nei prossimi, tra chi parte e chi resta, c’è una grande voglia di incontrarsi, e di iniziare a discutere: fatelo. Prendete come riferimento le persone che l’anno scorso hanno fatto con noi e con Pippo Civati il congresso del Pd, consultate le associazioni, i comitati, convocate tutte quelle persone di sinistra che conoscete e con cui avreste sempre voluto fare un percorso comune, e non sapevate come e dove. E iniziate a prospettare loro che ora questo spazio è possibile.
E fateci sapere, intanto: scriveteci a [email protected], mandateci le vostre suggestioni sulle campagne che vorreste promuovere, sulle tematiche localissime o grandissime, sui mondi che potrebbero farne parte e avere per tutto ciò grande interesse. Alla fine dell’estate tutti questi stimoli saranno il carburante per far partire il nostro viaggio insieme.

Buone vacanze.

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!