Tutti a casa, in senso equo

Come abbiamo avuto modo di esprimere nel corso di “Tutti a casa”, il tavolo dell’abitare alla Costituente delle Idee assieme al nostro amico e Segretario nazionale dell’Unione Inquilini Massimo Pasquini, quella abitativa non è una emergenza ma una sofferenza, non è una questione emergenziale bensì strutturale.

Quel che si può e anzi si deve (da troppo tempo) fare, restando nell’alveo di legali ed eguali diritti dell’abitare con un particolare occhio ai più disagiati, è tanto ed è già qui, così come gli immobili che son lasciati all’incuria (innanzitutto politica) e all’abbandono (oltretutto amministrativo).

Tutto ciò non è più possibile pur essendolo già, imperdonabilmente, da troppo tempo.

Quel che è possibile lo perseguiamo da tempo, in ogni sede, dal Parlamento (dove stiamo lavorando al riguardo), alla Limonaia (a Firenze, dove quasi due anni fa al tavolo “Abitare Sociale”, sempre assieme a Pasquini cominciammo il discorso) alla Piazza, luogo per noi da tempo di naturale e civile incontro e abbraccio con le persone.

Invece di limitarsi ad avvitarsi sulla questione (pur importante) dello Stadio della Roma, crediamo che la Giunta Raggi non possa e non debba più permettersi di lasciare in secondo, anzi ultimo, anzi nessun piano la questione della casa, che ricordiamo anche ad oggi – caso unico – non vede neppure in questa nuova amministrazione e dopo nove mesi della stessa un Assessorato alle Politiche Abitative.

Per tutte queste irragionevoli ragioni come Possibile a Roma (e non solo) diamo la nostra adesione e parteciperemo a questo importante doppio appuntamento (con rispettivamente presidio alle 10 e manifestazione dalle 16) al fianco dell’Unione Inquilini martedì 14 marzo, invitando tutti a partecipare.

[LEGGI L’APPELLO DELLA UNIONE INQUILINI ROMA]

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait