vicofaro

Don Biancalani ci ha condotto per le sale della sua comunità, cominciando da quella dove risiedeva la “Pizzeria del rifugiato”. Accanto alla sua porta, la scritta: “Refugees Welcome”.