Sicurezza, Maestri: Salvini gioca con Istituzioni e diritti umani, pronti a ricorsi

#
“Il decreto Salvini sta iniziando a produrre effetti nefasti, lasciando in strada migliaia di migranti che avevano ricevuto la protezione internazionale. Tanto che ora lo stesso ministro dell’Interno è in imbarazzo e chiede una qualche retromarcia ai tecnici del Viminale. Quando si ‘scherza’ con le Istituzioni, con il cinico gioco dentro-fuori dai Cas, son lo smantellamento degli Sprar, per un disumano tanaliberatutti, c’è sconcerto e riprovazione. Così si produce una serie di risultati pericolosi per i diritti umani e per la stessa sicurezza che si dice di voler tutelare”. Lo dichiara Andrea Maestri della segreteria nazionale di Possibile, commentando i dati sui dinieghi sulle protezioni umanitarie.
“Se non si trattasse di persone, spesso bambini e soggetti vulnerabili e se quindi non si trattasse di diritti umani – aggiunge Maestri – verrebbe solo da dire che il ministro dell’Interno applica la legge del Marchese del Grillo. Purtroppo, però, non è una commedia: la situazione è drammaticamente seria e con la vita delle persone non si può fare becera propaganda, soprattutto se richiedenti la protezione internazionale e comunque in condizioni di fragilità sociale e vulnerabilità. Perché anche l’inverno uccide, se non hai un riparo“.
  • 31
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati