Sea Watch, Maestri: Leggi razziali non più in vigore, Salvini se ne faccia una ragione

#

Se non oggi, quando? Quando parlare di quello che sta accadendo in mare, da mesi, anni, nel segno della disumanità? Nella Giornata della Memoria bisogna denunciare che quello che sta accadendo con la Sea Watch e un giorno questo scempio disumano finirà sui libri di storia. I nomi dei Salvini e dei Toninelli saranno ricordati come quelli che impartivano gli ordini, contro la Costituzione e le Convenzioni internazionali, mentre il nome dei Di Maio resterà legato alla schiera di chi dava un colpo al cerchio e uno alla botte. E nel frattempo le persone morivano”. Lo dichiara Andrea Maestri della segreteria nazionale di Possibile, commentando la situazione della Sea Watch e legandolo alla celebrazione del 27 gennaio.

“Ecco proprio oggi – aggiunge Maestri – ricordo a Salvini, a Toninelli, e a tutti quelli che reggono la coda a questa alleanza di governo, che le leggi razziali non sono più in vigore. Al ministro dell’Interno va ribadito che quelle pagine nere della storia non si ripeteranno. Nonostante i tentativi, ripetuti, di scrivere e attuare norme discriminatorie che violano diritti sanciti da Trattati internazionali e dalla Costituzione italiana”.

  • 260
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati