Sea Watch, Brignone: Conte contro Carola? Meglio se stava ancora zitto

#

“È incredibile come l’intero governo, da Di Maio a Moavero Milanesi, si sia salvinizzato senza battere ciglio di fronte agli atti disumani sul caso della Sea Watch. E del resto non è un fatto nuovo. Ora anche il presidente del Consiglio ha rotto il silenzio per mettersi in scia al suo vero capo, il ministro dell’Interno. Conte avrebbe fatto meglio a stare ancora zitto. Si sperava in un sussulto per orgoglio ma soprattutto per umanità. Invece niente: il presidente del Consiglio ha scelto di assecondare il braccio di ferro con l’Olanda, imposto come sempre da Salvini, e ha attaccato Carola, la comandante che si è fatta carico di una scelta delicatissima. Eppure necessaria vista la sofferenza dei migranti”. Lo dichiara la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, arrivata a Lampedusa.

“La mia presenza a Lampedusa – aggiunge Brignone – è un atto di vicinanza e solidarietà. Ma in particolare voglio mettermi a disposizione per dare una mano laddove occorra. È fondamentale testimoniare che esiste un’Italia accogliente e non accodata alle brutalità e alle volgarità di Salvini”.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati