Il reddito minimo, dal web alle piazze

giornatareddito-sito

La campagna per il reddito di dignità (meglio sarebbe dire “minimo”, anche se qualcuno parla di reddito “di cittadinanza”, in realtà confondendo un po’ le cose) promossa da Libera e da Gruppo Abele ha raggiunto oramai le settantamila firme, e può contare sull’adesione di diversi parlamentari e gruppi parlamentari.

Ora è arrivato il momento di portare la mobilitazione anche nelle piazze, il 6 giugno, quando presso numerosi banchetti organizzati su tutto il territorio italiano sarà possibile dare la propria adesione alla proposta.

giornatareddito

Il nostro invito è non solo a sottoscrivere, ma anche a farci promotori della campagna stessa, sia nelle piazze già individuate, sia in altre piazze, organizzando un proprio banchetto, sia nei giorni a seguire, anche sul web.

Le istruzioni sono tutte qui.

Riteniamo sia importante partecipare perché, al di là dei tecnicismi, è fondamentale creare un consenso politico attorno alla questione, così che uno strumento universale di tutela venga introdotto anche in Italia, perché ce lo chiede l’Europa, perché siamo i soli a non averlo (insieme a Grecia e Ungheria), perché è giusto e non più rimandabile.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait