Cultura, Civati: No spostamento Biblioteca archeologia di Roma

#
“La Biblioteca dell’istituto di archeologia e storia dell’arte (Biasa) di Roma, fondata nel 1875, deve restare un presidio pubblico e non una fondazione privata. Chissà che poi non venga affidata a qualche persona gradita all’attuale governo, in ossequio a una logica di svilimento del patrimonio culturale pubblico”. Lo dichiara il segretario di Possibile ed esponente di Liberi e Uguali, Pippo Civati, annunciando un’interrogazione al ministro dei Beni culturali Franceschini sull’eventuale spostamento della sede della Biasa e sulla trasformazione della natura giuridica.
 
“La Biasa – sottolinea Civati – è l’unica struttura pubblica su Roma dedicata a queste specifiche materie. Secondo quanto apprendiamo il Mibact sarebbe anche pronto a sostenere lo sforzo economico per il restauro dei locali. Al posto della biblioteca, nei progetti di Franceschini, dovrebbe insediarsi la Scuola superiore in beni culturali e del Turismo ideata con l’ultima riforma. Come Possibile manifestiamo la nostra vicinanza ai bibliotecari, chiedendo al ministro e al governo di rivedere questo progetto”. 
  • 124
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati