Voto all’estero: basta speculazioni su dati che non hanno nulla di fondato

Il numero dei votanti all’estero è completamente inventato. Ci sorprende che Palazzo Chigi abbia fornito dei dati ufficiosi: non è mai successo nella storia repubblicana. E’ molto grave inoltre che un quotidiano abbia diffuso queste stime ufficiose senza che i voti degli italiani all’estero fossero nemmeno arrivati in Italia. Questa notizia ha avuto l’effetto di scatenare una ridda di voci e polemiche solo ad uso e consumo del fronte del Sì. Gli unici dati ufficiali arriveranno dal ministero dell’Interno.

Prima di domenica sera alle 23 non è corretto fare alcuna stima, nessuno può sapere come abbiano votato i cittadini all’estero: qualsiasi speculazione tende in modo improprio a influire sul voto degli italiani. Se si ragionasse per ipotesi allora noi dovremmo dire che da stime che ci sono arrivate le proporzioni di alcuni paesi del Sud America siano molto inferiori alla media diramata. Ma anche questo non sarebbe corretto. Atteniamoci ai fatti e rispettiamo gli elettori.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati