Onorare Peppino con il dovere della curiosità

Peppino Impastato non era un baldanzoso giovanotto impegnato nel perculare il mafioso di quartiere e nemmeno un aspirante uomo di spettacolo incappato in una brutta storia. Peppino Impastato è stato un pensatore, un attivista. In poche parole un politico.

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Chiariamoci per favo­re, alme­no ades­so che sono pas­sa­ti qua­si 40 anni: Pep­pi­no Impa­sta­to non era un bal­dan­zo­so gio­va­not­to impe­gna­to nel per­cu­la­re il mafio­so di quar­tie­re e nem­me­no un aspi­ran­te uomo di spet­ta­co­lo incap­pa­to in una brut­ta sto­ria. Pep­pi­no Impa­sta­to è sta­to un pen­sa­to­re, un atti­vi­sta. In poche paro­le un poli­ti­co. Un poli­ti­co che, tra l’al­tro, su un tema così com­ples­so e ende­mi­co come era (com’è) la cri­mi­na­li­tà organizzata.

E se oggi qual­cu­no anco­ra pro­va a “festeg­gia­re” Pep­pi­no Impa­sta­to come un “pit­to­re­sco eroe” di altri mon­di si sba­glia: Pep­pi­no Impa­sta­to ha inse­gna­to il dove­re del­la curio­si­tà come anti­do­to alle mafie. Curio­si­tà appun­ti­ta, con­ti­nua: Pep­pi­no Impa­sta­to ha indi­ca­to la mafia simu­la­ta nel­le cur­ve stra­da­li dise­gna­te per sod­di­sfa­re la fame dei pos­si­den­ti mafio­si, ha denun­cia­to gli inte­res­si cri­mi­na­li tra­ve­sti­ti da docu­men­ti poli­ti­ci, ha addi­ta­to con nomi e cogno­mi i per­so­nag­gi che intrat­te­ne­va­no peri­co­lo­se fre­quen­ta­zio­ni e ha urla­to alla gen­te la bel­lez­za sot­trat­ta dal­la mano cri­mi­na­le. Pep­pi­no Impa­sta­to s’è fat­to cari­co di una poli­ti­ca che riven­di­ca il pro­prio “pri­ma­to” per­ché deci­de di arri­va­re pri­ma.

Quel­la mafia che Pep­pi­no ha denun­cia­to (quel­la stes­sa che ha avu­to biso­gno di ucci­der­lo per zit­tir­lo) è la stes­sa che oggi si mime­tiz­za nel­le urba­niz­za­zio­ni sel­vag­ge del­le cit­tà in cui abi­tia­mo: le case che si con­ti­nua­no a costrui­re e non han­no biso­gno di esse­re ven­du­te, gli iper­mer­ca­ti che avan­za­no sel­vag­gia­men­te nono­stan­te il set­to­re sia in calo, i PGT che a pri­ma vista appa­io insen­sa­ti, i risto­ran­ti e bar che sem­bra­no non ave­re biso­gno di clien­ti e le stra­de che nes­su­no ha inte­res­se a per­cor­re­re sono i sono­ri “aero­por­ti di Pep­pi­no”, nidi di inte­res­si osce­ni che modi­fi­ca­no il nostro pano­ra­ma con­fi­dan­do nel­la disat­ten­zio­ne generale.

Ecco. Ono­ra­re Pep­pi­no signi­fi­ca riap­pro­priar­ci anche del dove­re di esse­re curio­si per difen­de­re la nostra ter­ra. Cit­tà per cit­tà, pae­se per pae­se, quar­tie­re per quar­tie­re non stan­car­si di por­re le doman­de giu­ste e non accon­ten­tar­si del­le rispo­ste sba­glia­te. Oggi, subi­to. Incon­trar­si, discu­te­re, for­mu­la­re le doman­de, ascol­ta­re le opi­nio­ni, ana­liz­za­re le rispo­ste. Così ono­ria­mo Pep­pi­no. E la poli­ti­ca, appun­to.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

Ultimi articoli

Il Clima entri nelle decisioni della Politica e la Politica si comporti in maniera coscienziosa, non guardando i sondaggi e pensando al prossimo appuntamento elettorale, ma guardi al futuro, alle generazioni future e a chi verrà dopo di loro.
Se scompaiono gli squali, l’Oceano muore. Quello stesso Oceano che produce il 50% dell’ossigeno che respiriamo, e assorbe il 25% dell’anidride carbonica che emettiamo. Se muore l’Oceano, moriamo noi.  Non ci resta, dunque, che salvare gli squali. 
500.000 firme per togliere risorse e giro d’affari alle mafie, per garantire la qualità e la sicurezza di cosa viene venduto e consumato, per mettere la parola fine a una criminalizzazione e a un proibizionismo che non hanno portato a nessun risultato. La cannabis non è una questione secondaria o risibile, ma un tema serio che riguarda milioni di italiani.