Lavoro, Civati-Brignone: ” Basta speculazioni elettorali sui referendum. Poletti risponda in aula su voucher e Jobs act”

Mentre la maggioranza governativa continua irresponsabilmente a fare speculazioni elettorali sulla pelle dei cittadini (ci riferiamo all’ipotesi ventilata dal ministro Poletti di andare a votare prima del referendum indetto dalla Cgil su articolo 18 e voucher) i dati drammatici sul lavoro relativi al 2016 ci impongono riflessioni molto più serie. Per questo abbiamo presentato un’interrogazione al ministro Poletti sui licenziamenti aumentati a seguito del jobs act e sul proliferare dei voucher, ormai senza controllo. Assunzioni stabili diminuite del 5% rispetto a un anno fa, incremento del 28% dei licenziamenti disciplinari e voucher aumentati del 34,6% sempre rispetto al 2015: bastano questi tre dati a fotografare una situazione drammatica che esige risposte serie e non un balletto di dichiarazioni e rimpalli tra ministro del lavoro e maggioranza.  Il jobs act è stato un fallimento su tutti i fronti e per questo chiediamo al Ministro Poletti di rivedere tutta la legislazione sui voucher e tutelare la retribuzione dei lavoratori, al netto di nuovi incentivi. Questa è la vera emergenza nazionale e il nuovo Governo dovrebbe intervenire subito se davvero vuol dare risposte serie a quel malessere sociale emerso con forza dalle urne lo scorso 4 dicembre.

Giuseppe Civati
Beatrice Brignone

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati