Doppia giornata di votazione, Civati: il Governo continua a peggiorare i danni fatti

Sulla doppia giornata di votazione per le amministrative questo Governo continua a fare le cose male e a utilizzare rimedi che peggiorano il danno. Come nel caso della data assurda decisa per la prossima tornata elettorale, a cavallo del ponte del 2 giugno, arrivata dopo innumerevoli sollecitazioni l’ultimo giorno utile. E ancora con la scelta di separarla dal referendum sulle trivelle (che già ci è costata 300 milioni di euro in più). In quel caso non mi pare di aver ascoltato nessuna anima bella sulla questione dell’astensionismo.

Ora invece, tradendo la decisione di votare un solo giorno come stabilito dal Governo Letta nel 2013 (e come avviene in tutta Europa) il Governo propone di votare due giorni anche il prossimo ottobre. Ci costerà 100 milioni di euro in più. Per la cronaca: i cittadini italiani che devono assistere a queste giravolte non avranno meno disaffezione nei confronti della politica. Anzi.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati