Concorso docenti: un disastro annunciato. La nostra interrogazione alla Ministra Giannini.

Il concorso docenti si sta rivelando quello che le premesse avevano annunciato: un disastro. Arrivano da ogni parte di Italia segnalazioni da chi, in queste settimane, è impegnato nelle prove e ovunque emergono criticità: griglie di valutazione pubblicate in ritardo, clamorosi (e vergognosi) errori nell’abbinamento dei codici ai candidati, un altissimo e ingiustificato numero di docenti bocciati.

Abbiamo così deciso, nelle scorse settimane, di raccogliere alcune segnalazioni pervenute e farne oggetto di un atto ispettivo per vederci più chiaro. Una risposta dal Ministro Giannini non è solo opportuna ma doverosa. Non si può far finta che tutto stia procedendo senza intoppi.

Continuare a parlare di “Buona Scuola” sta diventando sempre più imbarazzante, tanto più dove agli errori grossolani e alle procedure poco chiare, si somma la mancanza del basilare rispetto della dignità e della professionalità dei docenti, cioè di chi della scuola ne è pilastro.

INTERROGAZIONE A FIRMA CIVATI, BRIGNONE, MAESTRI, PASTORINO, MATTARRELLI

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati