C’è un altro modo di fare politica

Fatto certamente di passione e allegria, ma anche di studio, di impegno, di visione e progettualità. In cui la comunicazione viene usata per veicolare contenuti, non per cavalcare verso il basso rabbie e paure con lo slogan più efficace.
Tessera Possibile 2021 no riquadro-01

Abbiamo sorriso di fronte al quesito che stamattina verrà sottoposto agli iscritti al Movimento 5 Stelle per strappare il via libera al governo Draghi.

Abbiamo fatto ironia sulle uscite strampalate di Toninelli che, sconvolto, ci ha fatto sapere “addirittura di lavorare”. Abbiamo riso per non piangere sulla confusione del Ministro degli Esteri tra libici e libanesi, sulle sparate di Di Battista da ogni parte del globo, sui tripli, quadrupli carpiati di chi è partito drago incendiario con l’impeachment a Mattarella e l’uscita dall’Euro ed è finito timido Grisù e “fortuna Mattarella, fortuna l’Europa”.

Va bene tutto, le battute, l’ironia, la tolleranza di chi guarda “questi ragazzi diventare grandi” come se si trattasse di alunni che si accorgono che la gita di classe è finita, però poi c’è anche un altro modo di fare politica.

Fatto certamente di passione e allegria, ma anche di studio, di impegno, di visione e progettualità. In cui la comunicazione viene usata per veicolare contenuti, non per cavalcare verso il basso rabbie e paure con lo slogan più efficace.

Noi nella zona lampone di Possibile facciamo così.

Ci alziamo ogni mattina studiando la rassegna stampa, le nuove proposte che ci arrivano e quelle sul tavolo. Le confrontiamo, cerchiamo riscontri, analizziamo i numeri, mettiamo in circolo le idee. L’obiettivo è sempre lo stesso. La costruzione una società più giusta, che realizzi uguaglianza e vero progresso.

Senza cambiare idea a seconda delle convenienze e del sondaggio del momento.

Lo facciamo ogni giorno con “determinazione, studio e persistenza”, come recita l’ultimo messaggio che ci ha lasciato Max Fanelli, l’iscritto numero 1 di Possibile, che ci ha insegnato che i sogni si possono realizzare, ma a patto che l’impegno per la loro costruzione sia il primo pensiero della mattina e l’ultimo della sera.

Determinazione, studio e persistenza e la felicità di occuparci dei nostri ottanta ettari per rendere migliore un pezzetto di mondo.

Non siamo soli e ogni giorno cresciamo sempre di più. Puoi farlo insieme a noi, decidendo di aderire a Possibile, leggendo e condividendo le nostre proposte, coinvolgendo anche altre persone a fare lo stesso.

Archiviate le rottamazioni, i vaffa e le scatolette di tonno, torniamo a dare centralità e contenuti a quella parola bellissima che parte da Polis e arriva a Possibile.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait