Un’Italia che non si adegua: il 21 giugno a Milano

C'è un'Italia che non si adegua al salvinismo e che non si è mai adeguata alle prove muscolari di governi forti con i deboli, alla rincorsa alle pulsioni peggiori, alle soluzioni facili e sbagliate che individuano nello straniero e nel "diverso" la ragione di tutti i nostri problemi. 
#

C’è un’Italia che non si adegua al salvinismo e che non si è mai adeguata alle prove muscolari di governi forti con i deboli, alla rincorsa alle pulsioni peggiori, alle soluzioni facili e sbagliate che individuano nello straniero e nel “diverso” la ragione di tutti i nostri problemi.

Colpa dei migranti, colpa delle Ong, colpa dei buonisti. Fino ai più spassosi “pagati da Soros”. La colpa è dell’ultimo arrivato e di chi si spende per tutelare i suoi diritti, convinto che i diritti siano di tutti, perché altrimenti si chiamano privilegi. E che tutelare i diritti degli ultimi voglia dire tutelare, appunto, i diritti di tutti.

Pensiamo alla sanità e all’accesso alle cure: avere più persone malate e sofferenti, migliora o peggiora le nostre vite? Sapere che, oltre il Mediterraneo, ci sono persone torturate anche per responsabilità nostra, migliora o peggiora le nostre vite? E i morti nel Mediterraneo, i balletti attorno a 629 disperati scappati da luoghi che nemmeno possiamo immaginare, migliorano o peggiorano le nostre vite? Le peggiorano, perché imbruttiscono la realtà in cui viviamo, creano un mondo di persone ostili e diffidenti, ci abituano e anestetizzano alla violenza. 

C’è chi non si adegua a tutto questo.

Ci vediamo giovedì 21 giugno, alle 21, presso l’Arci Bellezza di Milano (via Bellezza, 16/a) – qui l’evento Facebook – per dialogare con Cecilia Strada, Giuseppe Civati e Stefano Catone, a partire dai loro tre libri (rispettivamente: “La guerra tra noi”, “Voi sapete” e “#Antifa”) sulle ragioni e le soluzioni per costruire una consapevole e umana convivenza.

  • 227
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati