Un anno di pressing di Possibile: il Governo risponde agli appelli del Corpo dei Vigili del fuoco

Lo scorso 11 ottobre, la Camera dei Deputati ha accolto la nostra mozione sulle iniziative a favore del Corpo dei Vigili del Fuoco, per il rinnovo dei contratti, l’adeguamento contributivo e retributivo rispetto agli altri Corpi a ordinamento civile dello Stato italiano, lo sbocco del turn-over e soprattutto la proroga della scadenza (prevista per il 31 dicembre 2016) di un concorso a 814 posti del 2008 per il quale molti ragazzi risultati idonei ancora sperano.  Si tratta di persone che in questi anni di attesa hanno messo “in sospeso” il loro futuro che purtroppo si fa sempre più incerto, mentre i sogni e le aspirazioni sempre più lontani, nonostante l’impegno profuso e i sacrifici fatti per poter superare le varie prove selettive.

E’ inammissibile che un simile trattamento venga riservato a una categoria di lavoratori così preziosa per la sicurezza delle persone e delle cose nel nostro Paese, che con professionalità e umanità, e con una dedizione che rasenta l’abnegazione, è sempre in prima linea sul territorio italiano per le calamità naturali e le situazioni di pericolo per i cittadini.

E’ ormai un anno che noi di Possibile sollecitiamo il Governo con ogni tipo di interrogazione, affinché prenda seriamente in considerazione le richieste di questa categoria di lavoratori da troppi anni bistrattata, nonostante l’unanime riconoscimento per la loro attività.

Ci auguriamo che gli impegni che il Governo si è assunto accogliendo la nostra mozione siano attuati.

[LEGGI IL TESTO DELLA MOZIONE]

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati