indennità

Lo sfruttamento dei collaboratori parlamentari è tornato di nuovo di attualità. Eppure sarebbe molto semplice risolvere la questione: basterebbe eliminare la parte non rendicontata dall'indennità parlamentare e far assumere i collaboratori dalla Camera
Sulla riduzione dei costi della politica c’è da un lato molta attenzione a mantenere i privilegi e dall’altro molta demagogia. La demagogia peggiore ci sembra quella del Premier che, come spesso capita, interviene non a proposito e parla di pagare i parlamentari “a cottimo”, in base alle sedute alle quali partecipano.
Agendo solamente sulle indennità parlamentari con equità è possibile conseguire un risparmio di 27 milioni di euro annui: una cifra equivalente a oltre la metà del risparmio previsto dalla riforma, e senza stravolgere la Costituzione.