Islam, il messaggio incendiario di Giorgia Meloni

Le condotte che l’onorevole Giorgia Meloni vorrebbe sanzionare col roboante, dinamitardo e stupido reato di integralismo islamico sono già ampiamente vietate dalla legge.

Basti citare, ex plurimis, il reato di istigazione a delinquere, l’apologia di reato, l’associazione con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell’ordine democratico (Art. 270-bis), l’assistenza agli associati (Art. 270-ter), l’arruolamento con finalità di terrorismo anche internazionale (Art. 270-quater), l’addestramento ad attività con finalità di terrorismo anche internazionale (Art. 270-quinquies), le Condotte con finalità di terrorismo (Art. 270-sexies). E la legge n.654 del 1975 punisce chi diffonde in qualsiasi modo idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico, ovvero istiga a commettere o commette atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi, e chiunque  commette o istiga a commettere atti di violenza o di provocazione alla violenza per gli stessi motivi.

E allora perché l’iniziativa della Meloni? La risposta è scritta a chiare lettere nelle sue irresponsabili dichiarazioni: “Il fenomeno del fondamentalismo islamico è inserito nella cultura islamica. Alla base del problema c’è una specifica ideologia, mescolata a una base religiosa”. Nulla di più falso. E pericoloso.

Sarebbe come dire che siccome nel libro del Levitico (Bibbia cristiana) c’è la legge del taglione i cristiani sono portatori di una cultura violenta, che dà lavoro a oculisti (occhio per occhio) e dentisti (dente per dente). Idiozie di chi non conosce testi e storia delle religioni, di chi macchiettizza i libri sacri senza storicizzarli o confonde versetti evangelici o coranici con l’applicazione distorta e strumentale che alcune minoranze fondamentaliste ne fanno.

A dispetto di una maggioranza di fedeli, di tutte le religioni, assolutamente pacifici. L’ordigno che campeggia nel manifesto fratellitaliota, autentico messaggio di pace al contrario, è la metafora dei danni – appunto esplosivi – che simili iniziative possono provocare, additando all’opinione pubblica un nemico da odiare e neutralizzare. È un messaggio incendiario, pericolosissimo, che tutte le forze politiche democratiche e leali alla Costituzione devono contrastare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati

Leave a comment