Siria

Le cifre sono variabili tra otto e undici. E corrispondono ai siriani uccisi dalla guardia di frontiera turca, nei giorni scorsi, mentre cercavano di attraversare il confine. L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha documentato la morte di circa 60 civili siriani, sempre per mano della guardia di frontiera turca. Martedì sono intervenuta in commissione LIBE per chiedere, anche alla luce di questi fatti, come si possa ritenere la Turchia un paese sicuro.
Ma se la nostra è "La civiltà" che senso hanno quelle parole gridate all'indomani di Charlie Hebdo, del Bataclan e di chissà quante altre stragi che ci attendono, di fronte ai profughi che arrancano nel fango di Idomeni e di altre spiagge?