Più panchine, meno poltrone

Viale Farini, zona della stazione, Ravenna. San Valentino 2016, flashmob della lista di cittadinanza attiva “Ravenna in Comune” in difesa delle panchine pubbliche che il Sindaco PD ha fatto rimuovere per rimuovere le persone che ci si sedevano sopra. Come il leghista Gentilini, ricordate? Invece di combattere la povertà e la marginalità sociale, la solitudine e l’assenza di agorà dove conoscersi, incontrarsi, fare comunità, il Sindaco di Ravenna, superando a destra anche il partito della nazione, combatte direttamente poveri ed emarginati.

Ao43YXt1Tx1F-EdeGtztwDSWrHImGUdr-xxDrKNIHQtN
Possibile è presente e ostinatamente seduto coi suoi militanti perché Ravenna, in questo 14 febbraio di pioggia, vuole raccontarsi come città innamorata delle sue panchine e di ciò che esse rappresentano.

AgFIi5gN16v1AHX0LT_DSQNbr2Btmwkc8pHKZAlpNXHX

Nei giorni scorsi, insieme a Pippo Civati, avevamo denunciato con forza questa deriva fintamente securitaria del sindaco PD di Ravenna.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati