Il Patto Repubblicano

L’abbiamo lanciato a Bologna, nel dicembre 2014, e lo riproponiamo come carta dei valori per gli iscritti di Possibile, ma anche per chi ne condivide i contenuti e desidera sottoscriverli, singolarmente o collettivamente. Lo trovate qui sotto. Il Patto Repubblicano si rivolge quindi a tutti i cittadini, compresi coloro che ricoprono ruoli istituzionali, in modo trasversale rispetto alle etichette di partito.

Nel Patto delineiamo linee d’azione precise e puntuali, alle quali ispirare il nostro attivismo, e da rappresentare in tutte le sedi dove questo sarà possibile, dai Consigli comunali al Parlamento europeo. «Per la partecipazione, l’uguaglianza, la libertà, l’alternativa» è il sottotitolo del testo, che condensa gli ideali dai quali siamo mossi.

La prima firma in calce al Patto è di Giuseppe Civati. Per essere attore del cambiamento che vogliamo, ti invitiamo a sottoscrivere il Patto compilando il form qui sotto.

pdf-icon-30Clicca qui per scaricare il “Patto Repubblicano”.

Sottoscrivono il PATTO Repubblicano:
1. Giuseppe Civati
2. Andrea Pertici
3. Annalisa Corrado
4. Christian Raimo
5. Giovanni Vetritto
6. Nadia Urbinati
7. Marina Terragni
8. Francesco Sinopoli
9. Elly Schlein
10. Silvia Prodi
11. Alberto Vannucci

Hanno già sottoscritto:

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments (3)

[…] Paolo Sinigaglia, da dove nasce lo strappo con il Pd che vi ha portato a Possibile? Nasce dalla constatazione di non avere più spazio politico all’interno del PD per portare avanti le nostre istanze, le nostre idee, che in buona sostanza sono quelle della coalizione di centrosinistra che si presentò nel 2013 e tornando indietro all’Ulivo. Noi le abbiamo riassunte già lo scorso dicembre nel “Patto repubblicano”. […]

[…] Il Comitato Scientifico e quello Organizzativo lo hanno redatto collegialmente, usando il Patto Repubblicano sottoscritto con l’adesione a Possibile come base valoriale, e lasciando alla successiva […]

Leave a comment