Quaderni

#

18 Mag: Non morire, grazie alla cannabis

In questi 25 anni in cui mi sono occupato di legalizzazione della cannabis ne ho sentite veramente di ogni tipo, persone che arrivano ad accusare la cannabis di ogni male esistente al mondo e, come contrappasso, coloro che credevano che questa pianta avrebbe potuto risolvere gran parte dei mali che affliggono i nostri tempi.

  •  
  •  
  •  
  •  
#

17 Mag: Il viaggio di Possibile nei luoghi dell’accoglienza

E’ un filo rosso quello che lega Taranto, la Locride e Pozzallo. Tre regioni, tre territori diversi, tre territori difficili, la comune partecipazione al sistema di accoglienza italiano (ed europeo). Durante il fine settimana appena trascorso, Beatrice Brignone, Stefano Catone, Andrea Maestri ed Elly Schlein si sono recati in questi luoghi e si sono messi in ascolto. Dei cittadini, degli operatori, delle figure istituzionali, dei migranti.

  •  
  •  
  •  
  •  
#

13 Mag: Quel pasticcio brutto dell’ISEE (e i diritti negati per via burocratica)

«Le indennità per invalidità non fanno reddito e non vanno calcolate ai fini della presentazione dell’ISEE famigliare» è quanto sancito dalle Sentenze del Consiglio di Stato “838/2016”, “841/2016” e “842/2016” del 29/2/2016 emesse a fronte del ricorso al TAR di alcuni cittadini penalizzati da un calcolo inesatto del proprio ISEE 2015.

  •  
  •  
  •  
  •  
#

13 Mag: Ognuno si faccia comitato

Servono “comitati referendari”? Sì certo. Ma se per comitati referendari intendiamo sintesi di consapevolezza, informazioni, visioni politiche, impegno costante e ingegno attivo allora ognuno si faccia comitato referendario.

  •  
  •  
  •  
  •  
#

12 Mag: A Bolzano, con i Verdi e non con Verdini

A Vienna così come a Bolzano, un’argine alle destre e al “partito delle nazione” è rappresentato dai Verdi/Grüne, fondati in Sudtirolo da Alexander Langer. Alle comunali di domenica, i Verdi in coalizione con Rifondazione ottengono l’8% grazie alla bella candidatura a sindaco di Norbert Lantschner.

  •  
  •  
  •  
  •  
#

12 Mag: Consob, per gli investitori la trasparenza resta un miraggio

Dal suo arrivo in Consob nel 2011, il neo-Presidente Vegas ha cominciato a conquistarsi consensi fingendosi smemorato ed omettendo di vigilare (come invece dovrebbe fare l’Authority) sulla presenza degli scenari di probabilità nelle schede-prodotto dei prodotti illiquidi, comprese le obbligazioni subordinate di Banca Marche, Banca Etruria, CariChieti e CariFerrara.

  •  
  •  
  •  
  •